Utente 107XXX
Salve dottori , volevo chiedere un parere e un consulto. Nella mia vita intendo fin'ora mi sono sempre preoccupato di stare attento all'hiv infatti mi sono documentato sulle modalità di trasmissione e ho cercato di prevenire qualsiasi possibile rischio.Quello che mi chiedevo è questo: siccome mi sono concentrato solo sulla prevenzione dell'hiv (nello specifico evitare uso di oggetti taglienti in comune, rapporti sessuali non protetti e evitare contatti tra ferite sanguinanti) c'è qualche rischio di prendere qualche altra malattia come epatite c per cui questa prevenzione non è abbastanza?Inoltre oltre all'hiv e all' epatite c quali sono le altre malattie di cui bisogna preoccuparsi?(Ovviamente mi riferisco a quelle trasmissibili col sangue e sessualmente).Grazie anticipate.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

per la prevenzione delle altre malattie trasmissibili con sangue e rapporti sessuali (MTS) è sufficiente osservare le stesse regole della prevenzione dell'HIV.

Per info più dettagliate:
AIDS e dintorni: le malattie a trasmissione sessuale
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=38

Buona serata
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Dottore la ringrazio per la risposta ma mi è sorto un dubbio : lei dice che la prevenzione delle malattie trasmissibili sessualmente e col sangue è la stessa dell'hiv perchè sono uguali le modalità di trasmissione?
Perchè se le modalità di trasmissione sono le stesse allora se il sangue o lo sperma o il liquido pre-eiaculatorio o le secrezioni vaginali vanno a contatto con la pelle( senza ferite sanguinanti) non c'è rischio per alcuna malattia.Se la pelle presenta ferite sanguinanti invece il rischio c'è.