Utente 103XXX
Salve, in seguito ad accertamenti, la mia frattura con distacco parcellare dello scafoide in realta è risultata essere un distacco parcellare dello scafoide distale con lesione del legamento che lega scafoide con trapezio.
Ora volevo cortesemente chiedervi:
È piu grave omeno grave della frattura con distacco? È giusta la prognosi di 45 gg di gesso? Quanto tempo dopo i 45 giorni potro riprendermi ad allenare e giocare a calcio? Esiste anche qui il rischio serio di pseudoartrosi? Grazie mille :)

Ps per chi non lo sapesse vi ricordo la situazione: nei primi 10 gg inconsapevole muovevo spesso con micromovimenti il polso all interno del gesso (erano movimenti comunque davvero minimi) per testare ildolore...spero a questo punto che non abbia rallentato e compromesso la guarigione....poi dall altra parte dell ulna quando appoggio il gesso sul tavolo e il polso sul gesso sento come uno scrocchio, come se l osso si sbloccasse...anche in questo caso si tratta di lievi sintomi comunque (a questo punto credo sia dovuto all interessamento dei legamenti)

Grazie :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

.....a quanto pare e'diventata un'idea fissa.....

Il rischio di pseudoartrosi esiste sia nelle fratture classiche che nei distacchi ossei parcellari.

Il movimento troppo precoce espone molto a questo rischio. Una delle poche terapie utili a ridurre questo rischio rimane la magnetoterapia prolungata.

Non si tratta, nel suo caso, di due patologie diverse, nel senso che il distacco e' proprio la spia di una probabile lesione legamentosa, in quanto il legamento che si inserisce sul polo distale dello scafoide ha retto ma ha distaccato un pezzettino di osso.

Chiaro?
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
grazie, si chiarissimo come sempre dottore...

a questo punto però (ultima domanda) visto che la situazione è decisamente più dettagliata, posso conoscere i tempi di ripresa attività sportiva agonistica (calcio) e in caso di consolidamento e in caso di mancato consolidamento?
e in più ho solo altri due dubbi... :in caso di mancato consolidamento dopo i 45 giorni fratture come la mia possono guarire con una buona fisioterapia? in caso di ulteriore trauma c'è il rischio di complicazioni?

lei ha detto che il callo osseo potrebbe non formarsi a maggior ragione che è un piccolo distacco, nel senso che essendo piccolo non ce n'è bisogno e anche senza callo la frattura si consolida lo stesso, o nel senso che è maggiore il rischio di pseudoartrosi? grazie :)

ps..sono maschio, l'utente che si era regiistrata era mia madre :D io ho 18 anni
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Scusi, ma se non si consolida, come fa a guarire ?

Qualche volta, formandosi un callo fibroso anzichè osseo, si ottiene comunque un discreto recupero funzionale.

Essendo un piccolo frammento ed essendo leggermente distante dal resto dell'osso, c'è il rischio di una mancata consolidazione (pseudoartrosi).

Era per questo che le consigliavo (senza successo) la magneto...
[#4] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
io intendevo...se non si consolida dopo i primi 45 giorni, potrebbe consolidare successivamente con una buona fisioterapia? la magnetoterapia non posso sostenerla per gli elevati costi, e perchè il mio ortopedico non me la consiglia.
quindi, meno è grave è la frattura, e più sono le comlicanze? non ho capito...

dottore, chiedo scusa per l'insistenza, ma a me interessa solo una cosa: che il polso recuperi una buona funzionalità per guidare, muoverlo, forzarlo un bel po anche se non del tutto, e che soprattutto possa ritornare a giocare a pallone il più presto possibile...

per questo le chiedo, senza troppi giri di parole, se dopo i 45 giorni mi dicono che la frattura ancora c'è e non si è consolidata, cioè la peggiore delle ipotesi, se faccio fisioterapia recupero lo stesso la funzionalità del polso? posso giocare a pallone? se si, dopo quanto tempo? soprattutto, se capita chessò tra un anno a me che ho avuto sta frattura in pseudo artrosi che ricado sul polso, ho rischio di complicare ancora di più la situazione e di farmi male di più rispetto a un altro che non lo ha questo distacco?

ora che ha valutato la mia situazione dettagliatamente, egregio dottore, spero possa rispondere a queste domande, grazie.. :)
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non ci saranno ulteriori risposte.

La fisioterapia non serve per consolidare (tranne la magneto) ma per restituire al polso la sua mobilità.

Non è che "meno è grave è la frattura, e più sono le complicanze", ma un frammento piccolo si salda meno facilmente di una normale frattura. Ciò non toglie che si tratta di una lesione non particolarmente pericolosa per la funzionalità del polso.

Se non gioca in porta, il recupero del polso ha un'importanza relativa; tuttavia, si può ipotizzare un buon recupero per questa lesione.

Certo, se va in pseudoartrosi, una successiva caduta sul polso potrebbe creare qualche problema.

FINE.
[#6] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
dottore, grazie, ma questa è davvero l'ultimissima...però lei non è stato molto chiaro nell'ultima risposta...perchè:

prima dice che un frammento piccolo si salda meno facilmente di una normale frattura=più possibilità di pseudoartrosi

poi dice che Ciò non toglie che si tratta di una lesione non particolarmente pericolosa per la funzionalità del polso= pseudoartrosi che non fa male e non limita i movimenti (ho interpretato bene?)

poi dice che se va in pseudoartrosi una successiva caduta sul polso potrebbe creare qualche problema, ergo non potrei giocare, ma poi dice "Se non gioca in porta, il recupero del polso ha un'importanza relativa"...quindi?

infine dice che si può ipotizzare un buon recupero per questa lesione (ma anche se va in pseudoartrosi? non ha detto prima che si salda meno facilmente)

mi aiuti a interpretarla almeno dottore, così ha detto tutto e nulla... la prego...

e un'ultima cosa: oggi purtroppo pioveva e sono scivolato da una discesa col sedere a terra...fortunatamente però ho tenuto il gesso alto dal primo istante e non ha avuto alcun impatto...c'è da preoccuparsi lo stesso??

grazie infinitamente, prometto non le manderò più messaggi...spero almeno sia chiarificatore con la sua ultima risposta
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Eppure mi sembrava di essere stato così chiaro.........

Provo a spiegare nuovamente: anche se il frammentino osseo non si salda dopo 40 giorni (ritardo di consolidazione), esiste sempre la possibilità di farlo saldare con la magneto (lei non la può o non la vuole fare, ma io che ci posso fare ? Essa è l'unica in grado di dare un vero e sostanziale contributo alla formazione del callo osseo, sia perchè aumenta la percentuale di risultati positivi, sia perchè accorcia i tempi di guarigione).

Se invece il frammento non si salda e passano mesi (pseudo-artrosi), le possibilità che si saldi sono praticamente zero (anche se la solita magneto è in grado, a volte, di far saldare fratture in pseudo-artrosi: a me è successo molte volte, tanto è vero che io tratto le pseudo artrosi di scafoide quasi sempre con onde d'urto e magneto-terapia).

Ora, anche se, nella peggiore delle ipotesi, il suo frammentino osseo va in pseudo-artrosi, non credo che si verificherà una situazione "drammatica", come invece sarebbe una pseudo-artrosi di una frattura tradizionale dello scafoide, che invece imporrebbe un trattamento (quello che le citavo io oppure, in caso di insuccesso, l'intervento chirurgico).

In sostanza, il suo tipo di lesione, anche se non si dovesse consolidare, non dovrebbe dare dei problemi "importanti" per la funzionalità del polso, ma al massimo problemi di modesta entità, perfettamente compatibili con una normale funzione del polso (l'unico problema potrebbe, dico potrebbe, verificarsi se lei facesse il portiere in una squadra di calcio, oppure il tennista, o simili).

La sua caduta di ieri non ha creato alcun problema, stia tranquillo.

Spero di essere stato finalmente esaustivo, con questa mia risposta che somiglia più alla "Divina Commedia" che a una consulenza online.....
[#8] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore esaustivissimo...per essere esauustivo al massimo la prego solo di chiarire se dopo i 40 gg se imizio la magneto ha effetto anche se non ho il braccio immobilizzato, e se in caso della mia pseudoartrosi con un tutore in caso di caduta giocando a calcio azzererei quasi le percentuali di complicanze a causa della frattura

Grazie mille dotore, le chiedo infonitamente scusa e non so come ringraziarla...ha conoscenze davvero ampie a differenza dei suoi colleghi della zona mia...
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
L'effetto positivo della magneto è di gran lunga maggiore se l'articolazione viene mantenuta ferma: è intuitivo che il movimento non favorisce la formazione del callo osseo.

Giocare a calcio con il tutore in situ potrebbe essere certamente utile.
[#10] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
[#12] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
gentile dottore, per un fatto puramente informativo la aggiorno sui sintomi a 20 giorni dall'accaduto: non avverto quasi più dolori nella zona fratturata, nè quando sta completamente ferma nè a causa di inevitabili minimi movimenti quando sposto il braccio...

il fastidio di cui le parlavo l'altra volta alzando le dita della mano (ora anulare e medio) lo avverto solo appena sveglio...

lo scrocchio del polso dalla parte opposta quello sì persiste ed è associato anche ad un dolore dalla parte dell'ulna..credo tendineo e che non avverto in posizione statica del polso, forse dolore dovuto al fatto che il braccio è immobilizzato da ormai 20 giorni...

tutto normale? procedo bene? la scomparsa di ogni dolore è sinonimo di consolidamento della frattura?

grazie
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Le avevo detto che il nostro discorso si era concluso.