Utente 125XXX
Salve devo fare fra un paio di mesi un intervento in anestesia generale per togliere un dente del giudizio incluso inferiore destro e un mucocele formatosi proprio nella gengiva sovrastante di circa 1 cm e mezzo. Il dente è in posizione diritta e dalla tac risulta la corona leggermente fuori dall'osso. Il dente non mi dà fastidio ma col fatto che si è formata questa infiammazione ad una ghiandola salivare minore, il chirurgo maxillo facciale mi toglierebbe anche il dente sottostante.
Ho 48 anni e non ho mai fatto interventi in anestesia generale e sono preoccupata per vari motivi.

Volevo innanzi tutto sapere se per un intervento di questo tipo, che secondo il chirurgo durerebbe circa un'oretta, è sempre necessaria l'intubazione endotracheale visto che deve lavorare proprio all'interno della bocca e se questo può inpedirne le manovre....

Inoltre ho sentito dire che a volte a persone è capitato che invece di addormentarsi si sono solo paralizzate e hanno sentito tutto senza potersi muovere e far capire che non erano ancora addormentate.

e di casi di pazienti che si sono svegliati ancora col tubo in gola con la senzazione di soffocamento e di non potersi muovere....
Possono accadere davvero questi inconvenienti?

Grazie
SALUTI

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, se dovrà effettuare l'intervento in AG sicuramente l'intubazione è prevista. L'esiguo spazio a disposizione del chirurgo e la necessità di proteggere bene le vie aeree non permette certo l'utilizzazione di altri presidii quale la maschera laringea, più ingombrante.
Detto ciò mi domando se per caso non si sia mai parlato di farlo in anestesia locale visto che l'avulsione del dente del giudizio incluso può essere fatta anche in questo modo. Tutt'al più con una blanda sedazione ma a paziente cosciente.
Nella prima ipotesi però, cioè l'AG, è fondamentale che questa venga fatta in sala operatoria con la presenza dell'Anestesista. Solo lui potrà, una volta addormentata, intubarla.
Per quanto riguarda gli altri quesiti invece devo rassicurarla perchè questi racconti sono più delle leggende che corrispondenti alla realtà. Nel senso che l'Anestesista si accorge quasi subito se un paziente può presentare un risveglio intraoperatorio. Se ciò dovesse verificarsi, essa è una fase breve e transitoria che non lascia alcun tipo di conseguenza. Ma ribadisco evento rarissimo.
Per il risveglio invece più che sensazione di soffocamento direi di fastidio ma anche questo di breve durata e che spesso viene presto dimenticato, complice anche i farmaci usati per l'AG o la preanestesia che sono amnesici.
Capisco le paure legate al fatto di non aver fatto mai AG ma vedrà che sono più le preoccupazioni legate ai racconti che un riscontro reale nei fatti. Anche al risveglio l'Anestesista sarà accanto a lei.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per le risposte.
Ho fatto l'anestesia locale al momento della biopsia del mucocele, Arrivato il responso che evidenziava un'infiammazione ad una ghiandola salivare minore senza presenza di neoplasie, ha consigliato di togliere la formazione chirurgicamente senza urgenza, ma mi ha consigliato a quel punto di intervenire anche con l'estrazione del dente incluso e con anestesia generale perchè lui lavorerebbe con più tranquillità e non ci sarebbe il rischio di movimenti involontari.
Sinceramente io avrei preferito un'anestesia locale, considerando anche che sono una persona tranquilla e con l'altro intervento sono stata molto brava e non mi sono per niente agitata.
Il fatto è che il mio dentista/odontoiatra mi ha mandato in ospedale al maxillo facciale per il dente incluso perchè dalla tac è molto vicino ai nervi mandibolari, quindi questa scelta è forse dovuta al fatto che è un reparto ospedaliero?
Che lei sappia questi interventi vengono fatti sempre in ospedale o li eseguono anche alcuni odontoiatri?
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buongiorno, la scelta di inviarla in un reparto ospedaliero di m.facciale è legata al fatto che preferirebbe intervenire in AG. E questo tipo di anestesia può essere fatta in tale sede o in clinica dotata di sala operatoria e ovviamente di Anestesista.
Di per se le avulsioni del 3 molare incluso possono essere fatte anche in studio/ambulatorio e in anestesia locale. Ma non tutti le eseguono e se si ritiene che vi siano possibili complicanze/difficoltà allora si inviano in Maxillo facciale o in clinica Odontoiatrica se presente. E' sicuramente una scelta di maggiore sicurezza ed avendola valutata il suo curante sicuramente avrà optato per la scelta a lei più idonea.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
grazie, saluti.
[#5] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Salve ho chiesto che tipo di intubazione mi faranno per il piccolo intervento e mi hanno detto che sarà tramite tubo trasnasale e verrà fatta quando saro' già sedata.
Le chiedevo se questa tecnica è meno fastidiosa al risveglio (bruciore alla gola ecc..) dell'intubazione standard e se può dare invece effetti colaterali maggiori.
Mi può indicare i pro e i contro?
grazie
saluti
[#6] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
L'intubazione naso-tracheale non comporta particolari differenze per quello che riguarda la sensazione avvertita dal paziente. Il mal di gola (più o meno fastidioso) può essere presente ugualmente al risveglio. Nessun effetto collaterale maggiore o minore perché sovrapponibile all'intubazione tradizionale oro-tracheale.
Saluti