Utente 175XXX
Salve,
sono un ragazzo di 29 anni,da circa 3 anni soffro di alcuni sintomi molto fastidiosi che non vogliono partire.Di seguito vi elenco i miei sintomi:

Fatica
Sensazione di gonfiore dopo aver mangiato
Senso di sazietà dopo aver mangiato poco
Bruciore di stomaco (non sempre)
Cambio dell'alvo (feci molle/dure/stitichezza)
Indigestione (a volte associata a decimi di febbre)
Nausea (soprattutto)
Mal di stomaco (non sempre)
Vomito (2 casi nel corso di 3 anni)
Perdita di peso (5 kili)

Ho effettuato vari controlli tra cui:

gastrocopia transnasale(lieve incontinenza del cardias)
eco addome
3 analisi sangue(cpk leggermente alto,forse dovuto allo sport)
test celiachia sangue
ormoni tiroide via sangue

Questo e' il mio quadro clinico,la mia qualita di vita e' scesa di molto.Ho sempre paura di cosa e quando mangiare per paura di stare con la nuasea per tt la giornata. Un gastroenterologo mi fece una cura cn valpinax e tubes colon ma non servi a nulla.Non so cosa fare...nn so se sono itollerante a qualche alimento o altro.Ho provato a leiminare qualsiasi tipo di alimento ma nn riesco a capire se puo essere a causa di uno di questi dato che gli attacchi di nausea vengono improvvisamente.Difficilmente capita che ho "una fame da lupo" anche quando ho fame! Inoltre ho sempre mangiato bene dato che sono uno sportivo(bodybuilding,calcio,tennis) ma con la stessa dieta(principalente mediterranea ma con una percentuale leggermente piu alta di proteine) perdo peso.Ho paura che possano essere sintomi di cancro del colon e dello stomaco anche se ho fatto una gstroscopia,oppure una infezione da elico batter pyroli dato che nn mi hanno mai fatto fare il test!(strano direi...)
Aspetto con ansia una vostra risposta e vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Cominciamo dalla fine. Il test per HP (Helicobacter Pylori) può essere anche eseguito su campione di feci: l'importante è che non stia assumendo alcuni tipi di farmaci, ad es. quelli che vengono detti "inibitori di pompa protonica" (omeprazolo, pantoprazolo, ecc...). Per il cancro del colon: può eseguire il test screening (soprattutto se c'è familiarità) costituito dalla ricerca sangue occulto nelle feci, eseguito su tre campioni successivi . Si potrà poi decidere su una eventuale colonscopia.. Le consiglio anche di effettuare, sullo stesso campione di feci, la ricerca dei parassiti intestinali, la cui presenza a volte può manifestarsi con i sintomi che Lei riferisce. Il cancro dello stomaco: mi sentirei di escluderlo per la recente esecuzione di esofagogastroduodenoscopia che da quanto Lei riferisce mi pare fondamentalmente negativa.
I sintomi da Lei riferiti potrebbero essere comunque determinati anche da una semplice discinesia (= motilità alterata) dell'apparato digerente, le cui cause potrebbero essere molteplici e che solo una buona visita medica potrebbe discriminare. Ha provato a determinare il valore sierico delle amilasi? Mi faccia sapere.