Utente 261XXX
Nel 2006 ho eseguito una simpatectomia ( neurocompressione con clip) endoscopica transtoracica bilaterale a livello T3 per iperidrosi palmare.
Nel 2008 non contento poiché ho sviluppato una sudorazione compensatoria eccessiva (non spiegata in questo modo in fase di colloquio ) e aumentata in maniera esagerata e non più sopportabile (sulla schiena, cosce, e fondoschiena e sudorazione gustatoria nel mangiare in generale), decisi di rimuovere le clip non sapendo che la rimozione a distanza di anni non mi avrebbe potuto far tornare come prima
Allo stato attuale non ho più sudorazione alla mano destra mentre mi continua alla mano sinistra anche se pur diminuita e ho la sudorazione compensatoria come descritto sopra.
Nonostante la rimozione sembra che la sudorazione sia rimasta come quella di quando avevo i clip.

Volevo anche comunicarle che per la fronte ho fatto dei trattamenti con l'acido ialuronico non permanente e per 5/6 mesi la sudorazione era diminuita.
La sudorazione compensatoria svanirà con il passare degli anni ? Esiste un rimedio per questo?Grazie, distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
16% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Ai miei pazienti spiego sempre che l'unica vera e possibile complicanza della simpaticectomia è la sudorazione compensatoria:le persone sui giornali e sul web leggono di tutto preoccupandosi inutilmente,mentre l'unica cosa di cui tener conto è la sudorazione compensatoria. Rimosse le clips il nervo è comunque ormai danneggiato e purtroppo tornare indietro è praticamente impossibile. In alcuni casi "gravi" abbiamo tentato di ristabilire la via neuronale interrotta con innesti di nervo intercostale riducendo la sintomatologia.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dottor Andreetti, purtroppo quando mi hanno spiegato i possibili rischi ,la sudorazione compensatoria è stata minimizzata o forse io sono uno di quei pochi casi in cui la sudorazione compensatoria è troppa