Utente 177XXX
Buongiorno dottori,
Sono un individuo monorene (per nefrectomia 2 anni fà) di 48 anni che, per la ridotta funzionalità renale, non consuma più carne, più insaccati, pochi latticini, poco pesce.
Mi trovo così in deficit di particolari sostanze e di conseguenza sento spesso un senso di stanchezza (soprattutto quando pratico un po’ di attività fisica) ma soprattutto gli esiti degli esami mostrano un quadro con un livello basso di globuli rossi e bianchi.
Detto questo credo che una valida terapia possa essere l’assunzione di vitamina B12 e B6 in pastiglie.
Al riguardo vi sottopongo le seguenti domande:
- L’assunzione di vitamina B in pastiglie può peggiorare la funzionalità renale nel lungo periodo ? (ora ho un livello di creatinina a 1,40)
- Sempre per preservare il lavoro del rene, ritenete che sia meglio fare un ciclo di cura e poi smettere oppure assumere costantemente (magari a giorni alterni) ?

Grazie di un vostro suggerimento al riguardo.
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
trovo la sua richiesta perchè mi permette di sare informazioni precise su un argomento su cui ritengo ci sia molta confusione.
In merito al suo quesito l'assunzione di vit b 12 e b6 non lede assolutamente la funzione renale;le può assumere con serenità nelle dosi consigliate .
In merito al suo approccio dietetico non mi trovo d'accordo nella completa abolizione della carne,e nella notevole riduzione del pesce e dei latticini.
L'assunzione di una dieta ipoproteica prevede l'assunzione quotidiana di carne e pesce;gli amminoacidi essenziali contenuti in suddetti alimenti non possono mancare nelladieta del nefropatico:vanno ridotte le proteine non nobili del pane e della pasta (ecco perchè si prescrive il pane e la pasta aproteica).
Nel suo caso si rischia solo una malnutrizione proteica: le consiglio quindi (funzione renale di 1.4mg/dL rapportata all'età e al peso non giustifica una dieta ipoproteica stretta) una dieta con proteine circa 0.8 g/Kg di peso corporeo garantendo intake proteico quotidiano con carne e pesce.
Cordiali saluti