Utente 268XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 29 anni, per la prima volta da due settimane circa soffro di una spossante stanchezza nell'arco dell'intera giornata che nn mi fa svolgere le mie attività lavorative in modo efficente (sono una commessa).
ho riscontrato dei dolori a livello gastrointerinale, che non mi permettono di mangiare pasti completi con frequenti nausee e una terribile svogliatezza.
Le emicranie di cui soffro sono aumentate sopratutto la sera e dormo tantissimo.
i risvegli sono tremendi, e spesso subito dopo la colazione mi rimetto a dormire riuscendo a prendere sonno come se non avessi dormito neanche un minuto.
faccio fatica a camminare, ovvero mi trascino letteralmente in giro come se avessi le gambe pesanti come macigni, non ho voglia di fare nulla nè di parlare nè di uscire o rapportarmi con la gente. La mia dottoressa mi ha prescritto del motilex da assumere prima dei pasti con esito discreto, senza darmi una diagnosi precisa. Nel fare una ricerca in internet, ho letto qualcosa sulla sindrome affettiva stagionale, che elenca in maniera meticolosa e realistica i miei sintomi, ma non so che esami bisogna fare per monitorare il livello di serotonina e melatonina nel mio corpo e non so dove andare.
é da un anno circa che ho cambiato casa, spostandomi in un pian terreno quasi privo di entrata di luce solare e lavoro da 5 anni dentro un centro commerciale tantissime ore dove non c'è luce filtrante naturale. vi chiedo gentilmente un consiglio o un parere, perchè non riesco neppure a svolgere le quotidiane faccende di casa come lavare o riordinare dal momento che appena torno a casa mi ancoro al divano per poi sprofondare nel letto a dormire. grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Magda Muscarà Fregonese
36% attività
20% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile ragazza, rileggendo con attenzione il suo scritto,mi sembra che lei faccia una vita estremamente faticosa sul piano fisico.."faccio fatica a camminare, mi trascino letteralmente in giro come se avessi le gambe pesanti come macigni,non ho voglia di fare nulla ,nè di parlare nè di uscire.. a questo si aggiunga la casa senza luce e cinque anni dentro il centro commerciale senza luce..
E sul piano affettivo com'è la sua vita.. è sola, ha amici, un fidanzato? mi domando se oltre alla comprensibile stanchezza non ci sia anche insoddisfazione , tristezza per qualcosa che le è successo..
Ci faccia sapere.. intanto cari auguri
[#2] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera dottoressa,
effettivamente ho un ritmo di vita abbastanza faticoso, ma questi sintomi li ho solo da una ventina di giorni, la mia vita è nella norma, sia a livello lavorativo che a livello sentimentale....non ho niente di cui lamentarmi ecco....
trovo solo la solita vita piu faticosa del previsto e tanta sonnolenza.....
diciamo che ho fatto delle bellissime vacanze ad agosto e poi ho ripreso a lavorare normalmente e solo con l'inizio di settembre ho accusato questa sensazione letargica...
non ho episodi tristi e anzi sono piu positiva del solito e felice a parte questa lentezza fisica...
ancora saluti
[#3] dopo  
Dr. Magda Muscarà Fregonese
36% attività
20% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Mi auguro che la cura della sua dottoressa gradualmente l'aiuti..Mi domando anche se non pensa anche di essere molto sottopeso per cui forse è possibile intervenire anche su questo versante..
Certo che le vacanze si allontanano e sono un'altra vita..!
Molti auguri ancora..