Utente 169XXX
Buongiorno
sono un uomo di 47 anni, e da circa 8 mesi ho una relazione con una mia coetanea
La premessa è che sono stato single per diverso tempo, dopo una relazione sentimentale abbastanza problematica interrotta bruscamente circa 3 1/2 anni fa (ad inizio del 2009).
Da qualche anno mi trovo ad affrontare un presumibile problema di deficit erettile.
Voglio precisare che a 40 anni ho avuto un'operazione di ernia inguinale (a fine del 2005) a partire dalla quale ho cominciato a notare un calo del desiderio. A questo calo del desiderio non ho dato particolare peso “medico” perché contemporaneamente (2007-2008) vivevo una relazione sentimentale problematica (sfociata poi come detto in una rottura), per cui l’ho connesso alla mia situazione specifica.
A metà del 2010 su consiglio del medico mi sono sottoposto ad alcuni esami del sangue specifici ed ad una visita di controllo da un andrologo, anche perché avevo notato pure la sopravvenuta assenza di erezioni mattutine.
Gli esami del sangue eseguiti allora avevano evidenziato i seguenti valorir:
Psa totale: 1,37 [intervallo 0,00-4,00 ng/ml]
Psa libero: 0,65 [intervallo 0,26-4,00 ng/ml]
Prolattina: 7,00 [intervallo 4,00-15,20 ng/ml]
Testosterone: 4,16 [intervallo 2,50-8,36 ng/ml ]
Testosterone libero: 8,50 [intervallo 8,90-42,50 pg/ml]
L'andrologo mi ha allora prescritto la seguente cura per 1 mese: a) applicazioni giornaliere di testosterone in gel; b) Cialis da 20 mg 3 volte alla settimana; con esami del sangue da ripetersi a fine cura.
Finita la cura (settembre 2010) dai nuovi esami risultavano i seguenti valori:
Prolattina: 7,30 [intervallo 4,00-15,20 ng/ml]
Testosterone: 6,15 [intervallo 2,50-8,36 ng/ml ]
Testosterone libero: 12,60 [intervallo 8,90-42,50 pg/ml]
Il sottoscritto ha riscontrato miglioramenti per quello che riguardava le erezioni mattutine (non spettacolari ma cmq significativi) ma decisamente nessun miglioramento per quanto riguardava la libido.
Vista la mia età mi sottopongo da tempo a regolari esami del sangue 1 volta all’anno ma da allora, anche su indicazione del medico personale, ho preso l’abitudine di includere in tali esami anche la verifica dei valori ormonali.
Sulla base di questi risultati l’andrologo ne ha dedotto l’assenza di patologie [deficit erettile di origine psicogena] e mi ha quindi consigliato di rivolgermi ad uno psicoterapeuta.
Ho seguito il consiglio ed ho frequentato uno psicoterapeuta per circa 7/8 mesi (da fine 2010 a metà 2011): da questi incontri non è emerso alcunché (problemi relazionali con le donne, misoginia, etc etc). Contemporaneamente sono riuscito a liberarmi del disagio psicologico legato alla rottura del mio precedente rapporto: difatti dalla fine estate 2011 ho cominciato a frequentare una donna, che da 8 mesi è diventata la mia compagna.
Nell’autunno del 2011 mi sottopongo agi esami di routine e per i valori ormonali i risultati sono:
Psa totale: 1,63 [intervallo 0,00-4,00 ng/ml]
Psa libero: 0,82 [intervallo 0,26-4,00 ng/ml]
Prolattina: 8,20 [intervallo 4,00-15,20 ng/ml]
Testosterone: 4,45 [intervallo 2,50-8,36 ng/ml ]
Testosterone libero: 8,50 [intervallo 8,90-42,50 pg/ml]
Il medico personale mi suggerisce allora di ripetere le applicazioni di testosterone in gel per 1 mese, già prescritte l’anno prima dall’andrologo, e di ripetere gli esami a fine cura.
A fine cura i valori risultavano:
Prolattina: 7,90 [intervallo 4,00-15,20 ng/ml]
Testosterone: 5,90 [intervallo 2,50-8,36 ng/ml ]
Testosterone libero: 11,50 [intervallo 8,90-42,50 pg/ml]
La situazione sembrava di nuovo tornata alla normalità ma mi restava sempre il dubbio che qualcosa non andasse bene, indipendentemente dal fatto che alla mia età il sesso ed il desiderio sessuale sono cosa ben diversa di quando avevo 30 anni (e gli ormoni andavano “a mille”).
La relazione con la mia nuova compagna va a gonfie vele, condividiamo interessi, hobbies, ci vogliamo bene: durante le vacanze estive quest’anno però la mia compagna mi ha fatto notare che sessualmente la “cerco” poco e questo mi ha instillato di nuovo il seme del dubbio; perché la mia libido è sempre così bassa ?
Le erezioni mattutine sono rare e quelle spontanee praticamente inesistenti. Alla fine di questa estate (siamo ormai nel 2012) perciò ripeto gli esami di routine ed i valori ormonali sono:
Psa totale: 1,66 [intervallo 0,00-4,00 ng/ml]
Psa libero: 0,75 [intervallo 0,26-4,00 ng/ml]
Prolattina: 10,80 [intervallo 4,00-15,20 ng/ml]
Testosterone: 4,56 [intervallo 2,50-8,36 ng/ml ]
Testosterone libero: 8,20 [intervallo 8,90-42,50 pg/ml]
La domanda a questo punto è: perché queste ripetute situazioni di deficit di testosterone libero? è da questo deficit che dipende la mia mancanza di libido. Devo supporre però che se effettuassi più di frequente gli esami, riscontrerei con ancora più frequenza tale situazione deficitaria?
Vedo che le applicazioni di testosterone in gel costituiscono un rimedio efficace ma solo temporaneo. Dovrei aumentarne la frequenza? Come si può curare un deficit costante di testosterone libero?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

un deficit di testosterone viene contrastato di solito con l'assunzione di testosterone ma sarebbe pure utile cercare di arrivare a capire la causa di tale problema.

L'età potrebbe essere un fattore da considerare ma anche altri problemi vanno tenuti presenti, ad esempio il funzionamento della ghiandola che controlla l'attività dei testicoli, cioè l'ipofisi, i testicoli stessi, gli eventuali problemi relazionali, psicologici od altro che potrebbero essere ancora e comunque presenti.

Risenta ora il suo andrologo e con lui studi una precisa e corretta strategia diagnostica.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
di dosaggi di testoterone totale ce ne sono diversi tipi "abbastanza" precisi, il dosaggio di testerone libero è parecchio impreciso sopèrattutto per bassi livelli dell' ormone. Ed il suo è basso, quindi impreciso per definizone. Il fatto che il testoterone totale sia sempre assolutamente nel range pone seri dubbi sul fatto che la sua libido sia bassa causa T libero basso. In effetti a tale scopo si usa dosare anche gli ormoni che inducono la secrezione di testosterone: FSH ed LH.