Utente 269XXX
Buongiorno a tutti, mi rivolgo a voi per avere un parere su un problema che dura ormai da circa un anno e di cui non conosco la causa.
Cerco di descrivere brevemente:
L'estate scorsa stavo attraversando un periodo di forte stress causato dal lavoro per cui avevo disturbi intestinali con gonfiori e dolore al tatto due dita sotto l’ombelico un pò a sinistra, aerofagia, tutte le notti risvegli frequenti.
Essendo anche sportivo (per cui faccio regolarmente il cardiogramma sottosforzo), il 10 ottobre dopo una gara ciclistica, accuso al mattino disturbi del ritmo al cuore, per cui vado al pronto soccorso per controllo, dopo la visita medica e elettrocardiogramma mi dicono che non è niente e solo un po di stress.
Nel periodo dopo accuso saltuariamente brevi momenti di angoscia e malessere interno senza motivo apparente. Continuo a svegliarmi tutte le notti causa “pulsazioni” , ho cessato di far sport fino a chiarire il tutto.
Mi consigliano holter che eseguo dopo qualche mese dove risultano 5 extrasistole ventricolari e 10 sopraventricolare di cui in effetti ne ho la percezione durante il giorno e bradicardia notturna, comunque a dire del cardiologo, niente di preoccupante.
Continuano i dolori all'intestino, vado dal gastroenterologo che mi consiglia antibiotici e fermenti lattici che non fanno effetto, faccio colonscopia da cui risulta colicocolon
Vado da neurologo, la visita è nella norma, e mi consiglia eco cuore con situazione aorta, che comunque ho già fatto due anni fa con esito negativo e eco addome, ora sono in attesa di fare questi esami.

Riassunto:
Non prendo farmaci.
Mai bevuto e fumato, vita sobria e sportiva.
Le extrasistole persistono saltuariamente di giorno.
Durante il giorno ho aerofagia e giramenti di testa (anche quando mi massaggio la pancia con la mano per calmare i dolori).
Mi sveglio tutte le notti dalle 03:00 04:00 causa pulsazioni, durata e intensità variabile (forse in base a quello che mangio a cena) poi mi riaddormento.
Quando mi sveglio durante la notte e percepisco le pulsazioni, la frequenza del polso mi sembra normale, qualche volta quando finiscono le pulsazioni (durano da 30 sec a 2min.), inizia leggera tachicardia.
Queste pulsazioni mi sembrano quelle che avverto di giorno dopo che ho fatto sport.
qualche volta durante la notte e al mattino ho i muscoli dei polpacci dolenti.
Quando mi sveglio la notte ho lo stimolo di urinare.

Il mio dubbio è che causa colico colon , il mio intestino si gonfi di notte e dia fastidio al cuore o aorta, ma nessuno ancora mi sa dire qualcosa.
Perché le extrasistole sono comparse all’improvviso? Andranno via o peggioreranno?
Può darmi un suo parere?
Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
La causa piu' probabile delle sue extrasistoli e' verosimilmente legata a difficolta' digestive e non cardiache, per cui deve cercare di evitare cibi particolarmente indigesti o Che complicano la digestione, magari iniziare una terapia farmacologica per l'aerofagia o per uno stato di iperacidita' gastrica, molto probabilmente legato allo stress.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Dottore la ringrazio per la risposta, è sicuro che le pulsazioni che mi svegliano ogni notte sono i sintomi di problemi digestivi ? (perchè avvengono solo in piena notte?).

Le confermo che già da tempo sto evitando di mangiare cibi pesanti alla sera, non ho problemi particolari di bruciori di gola.

Ora Il problema più grosso è eliminare queste pulsazioni che mi svegliano.
Mi sono già rivolto al gastroenterologo che non mi ha detto niente al riguardo, ora non saprei da chi rivolgermi e cosa dirgli. Mi può dare qualche indicazione in più in modo da fargli capire il problema?
Grazie ancora per le sua cortesia.