Utente 232XXX
Il mio fidanzato vorrebbe un consulto sul referto di una tac eseguita in data odierna, in attesa di una visita dall'ortopedico. Preciso che è stato operato allo scafoide nel 2008 e ha subito recentemente un incidente.Riporto integralmente il testo: "Al controllo odierno anche in considerazione del quadro RM si documenta alterazione morfologica della coxa manus sostenuta da diastasi scafo-lunata, iniziale impegno del capitato nello spazio scafo-lunato e traslazione posteriore del semilunare con disassiamento radio- luno-capitato in DISI; concomitano esiti di interessamento traumatico distrattivo di alto grado della componente dorsale e palmare del legamento scafo-lunato. Inoltre in esiti del pregresso intervento chirurgico, si rileva marcata dismorfia dello scafoide che appare pluriframmentato ed addensato. Questo ultimo aspetto maggiormente evidente nel suo polo prossimale (osteonicrosi?) I reperti descritti possono essere compatibili con condizione di instabilità carpale dissociativa complessa. Opportuna valutazione clinica specialistica. Alterazioni pseudo-cistiche subcondrali si apprezzano in corrispondenza del capitato, del semilunare e della base metacarpale del II dito. Aspetti degenerativo-artrosici-radio-ulno-capali. Minus ulnare. Sinovite reattiva intercarpale. Aspetti reattivi-degenerativi della TFCC
Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

effettivamente la situazione non è semplice, essendoci sia una netta alterazione di forma e struttura dello scafoide, sia un danno di alcuni legamenti importanti (verificatosi nell'ultimo incidente o nel vecchio o in entrambi), che collegano tra loro alcuni ossicini del carpo, tra cui lo scafoide e il semilunare, con conseguente spostamento di alcuni di essi (semilunare che è ruotato, capitato che è sceso verso il radio incuneandosi tra scafoide e semilunare).

Certamente occorrerà un nuovo intervento chirurgico, in quanto la situazione attuale non è compatibile con una normale funzionalità del polso.

Buona domenica.