Utente 269XXX
Egregi Dottori, vi ringrazio fin d'ora della cortese risposta.
sono un ragazzo operato di varicocele sx di 2° grado.
come da oggetto vi chiedo se esiste una correlazione tra l'assunzione del pantoprazolo per curare l'esofagite da reflusso e la riduzione del n° di spermatozoi per ml nel liquido seminale.
dati alla mano ho notato che prima dell'intervento la mia concentrazione di spermatozoi era 12mln/ml;
dopo l'intervento, in circa 1 anno e mezzo il numero è salito pian piano a 25mln/ml;
in seguito ad una prima cura di pantoprazolo il numero di è ridotto a 16 mln/ml;
e in seguito ad una ulteriore cura con pantoprazolo è sceso ancora a 6mln/ml;
in caso tale correlazione esista, gli effetti sono solo transitori, quindi con la sospensione dell'assunzione del farmaco dopo qualche mese i valori torneranno a loro posto? vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non conosco effetti negativi sulla fecondazione con l'assunzione del pantoprazolo neppure in letteratura probailmente si tratta di causalità
Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, quel farmaco non fa ssolutamente nulla ai suoi sopermatozoi. la diminuzuione del numero di spermatozi dopo innalzamento a distanza di varicocelectomia può essere dovuta a:
recidiva del varicocele,
cause sovrapposte (infettive per lo più)
esaurimento funzionale del testicolo.
Consulti collega dal vivo
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Egregi dottori, vi ringrazio delle risposte.
naturalmente la visita dal vivo è prossima, ma vista la tempistica d'attesa volevo capirne di più.
in una prima visita effettuata settimane fa,si è esclusa la recidiva del varicocele.
Quando mi dice "esaurimento funzionale del testicolo" è una cosa cosi grave come sembra?è irrecuperabile come situazione cioè il testicolo non produrrà più spermatozoi o è una situazione del tipo sotto stress x esempio in seguito a diverse terapie e bisognerebbe curarlo per riprendere la sua naturale funzione? vi ringrazio ancora e spero in notizie non del tutto irrecuperabili
[#5] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
cari dottori, in aggiunta alla precedente domanda, che spero trovi risposta xkè mi ha lasciato alquanto preoccupato la parola "esaurimento funzionale del testicolo" volevo chiedervi se i valori di fsh e lh sotto riportati dei miei esami clinici, lasciano speraread un intervento ormonale per il ripristino del corretto funzionamento dei testicoli o cmq a un miglioramento della situazione.
LH 5.43 miu/ml
FSH 3.72 miu/ml
testosterone 4.1 ng/ml
prolattina 15

ma questo "esaurimento funzionale del testicolo" provoca mutamenti nell'aspetto del testicolo? scusate per le domande alquanto banali probabilmente ma vi chiedo di capire il mio stato di preoccupazione.
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il 15% DEI MASCHI HA VARICOCELE E SOLO 17£ DI COSTORO HA PROBLEMI DI FERTILIT. qUESTO PERCHè I LORO TESTICOLI HANNO ALTERAZIONI CONGENITE. L' intervento può avere successo o meno per la fertililità a seconda della importanza di queste alterazioni congenite. Per questo si parla di "esaurimento funzionalòe" per il quale esistono diverse terapie mediche già pubblicata.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
scusi maiuscolo. Errore.
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua ora le indicazione ed i consigli dati dal collega Cavallini e poi, oltre alle corrette osservazioni già ricevute, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico del "varicocele", le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.