Utente 619XXX
Salve gentili dottori,sono un ragazzo di quasi 25 anni e desidererei avere un parere circa la mia situazione.
Allora:2 anni e 2 mesi fa ho fatto una visita andrologica perchè avevo notato la presenza di una pallina(di consistenza molle e mobile)sopra il testicolo dx e al seguito della visita + ecografia testicolare mi è stata diagnosticata un'epididimite dx.Epididimite cronica che non necessitava di alcuna cura.
Eco testicolare:testicolo dx 18x12x32 ecotessitura omogenea;epididimo aumentata nella porzione cefalica con formazione pseudocistica di 13.8 mm;testicolo sinistro 33.8x13.8x20 ecotessitura normale:epididimo normale.
Conclusioni:esiti di epididimite dx o di malformazione epididmodidimaria dx.
Io fui operato di orchidopessi dx all'eta di 7 anni e per questo sono molto allarmato visto che il criptorchidismo espone maggiormente al rischio di sviluppare malignità testicolari anche se dopo la visita di 2 anni fà tutte le mie paure sono sparite.Oltre alla visita e all'ecografia feci tutti gli esami prescritti dal medico,ovvero tutti imarkers tumorali e anche lo spermiogramma era sostanzialmente buono,tranne un'azoospermia media.Essendo una persona molto apprensiva,in questi 2 anni ho attentamente monitorato e autopalpato la zona e non ho mai notato un aspetto diverso dello scroto o neoformazioni al tatto.Ultimissimamente però(da una decina di giorni circa)avverto come se il testicolo dx fosse un pò più duro dell'altro,ma appena lievemente o forse è solo più ingrossato e inoltre palpando avverto come se ci fossero delle vene all'interno del testicolo dx(o comunque formazioni di forma allungata),cioè sotto all'interno in prossimità dell'altro testicolo e mi sembrano di consistenza un po dura e non riesco a stabilire se mobili o attaccate alla parete del testicolo.La mia domanda è:un'epididimite cronica può evolvere in malignità o le mie preoccupazioni e paure sono infondate secondo il quadro illustratovi?In attesa di fare una nuova ecografia potreste darmi un parere?Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che non sia il caso di affidarsi alla sola autopalpazione,né,tantomeno,al web.Si rivolga al Suo andrologo di fiducia per un aggiornamento del quadro clinico.Le ricordo che la Sua anamnesi (criptorchidismo) richiede periodici controlli specialistici anche molti anni dopo la risoluzione chirurgica dello stesso.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
una epididimite è una infiammazione dell'epididimo, una struttura collocata al disopra del testicolo. Pertanto una epididimite non
può, logicamente, in nessuna caso ed in nessuna maniera essere responsabile di una neoplasia del testicolo.
Se Lei ha notato qualcosa di diverso al testicolo destro consulti
con SERENITA' il medico curante il quale deciderà se approfondire il
tutto. Il consiglio è quello di imparare per bene ad eseguire una autopalpazione dei testicoli. Se va all'indirizzo www.giambersio.it troverà una monografia semplice e chiara che illustra la tecnica corretta per eseguire questo esame. Ancora una cosa: per azoospermia si intende una mancanza totale di spermatozoi per cui penso che lei abbia riportato in maniera non corretta l'esito del suo spermiogramma.
Con i più cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 619XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio i medici per le loro tempestive risposte.L'esito del mio spermiogramma era questo:ipospermia,astenozoospermia di grado medio,note di flogos.
Ringrazio il dottor Giambersio per la precisazione fatta,grazie al quale ora sò che qualsiasi neoplasia testicolare non è legata all'epididimite.Ripetendo l'autopalpazione correttamente come spiegato sul suo sito che ho visitato,posso dirvi qualcosa di nuovo e più dettagliato:
non noto differenze nell'aspetto dello scroto,il testicolo sinistro è omogeneo e riconosco l'epididimo(che è posto sopra il testicolo)al tatto,il testicolo destro è un po piu ingrossato e lievemente più duro nella parte inferiore,anch'esso omogeneo al tatto,tranne che all'interno dove noto al tatto come la presenza di una vena posta sopra(verso l'interno)il testicolo che arriva fino all'epididimo ingrossato.
Potrebbe essere la vena spermatica ingrossata?Ogni testicolo ha la sua vena spermatica?Altri dettagli:il testicolo non è dolente
In settimana stesso farò una nuova visita + ecografia dal mio andrologo,tuttavia le vostre risposte sono per me un notevole supporto psicologico.
[#4] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
sono contento che sia già più sereno e che abbia imparato ad eseguire correttamente l'autopalpazione testicolare.
E' difficile dirLe cosa lei sente. La vena spermatica interna
normalmente non si palpa almeno che non sia dilatata e quindi sia
presente un varicocele (ma tale evenienza è estremamente rara a
destra). Lei dovrebbe però avere individuato la formazione cistica di 13 mm già segnalata precedentemente in corrispondenza della testa dell'epididimo destro. Comunque come Le dicevo nella precedente risposta, con serenità, faccia le indagini necessarie e ci tenga informati.
Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 619XXX

Iscritto dal 2008
Cari dottori, ad inizio settimana prossima farò la visita + ecografia.
Tuttavia in attesa della visita vorrei riportarvi altre sensazioni percepite,allora:
dormendo sul fianco noto che il testicolo dx è ingrossato,diciamo gonfio e come già detto precedentemente l'unica diversità che constato al tatto è questa formazione(a me sembra di palpare una vena o comunque qualcosa dalla forma allungata e sottile) sopra il testicolo,verso l'interno che sembra che arrivi sino all'epididimo(fin dentro) che è aumentato per via di un'epididimite cronica già diagnosticata 2 anni fa.
Non ho alcun tipo di dolore o dolore sordo,forse solo un lieve fastidio nel fianco dx ma quasi impercettibile.Recentemente comunque ho anche fatto un'ecografia addominale(fegato,milza,pancreas ecc.) per altri motivi ed era tutto ok.
Entrambi i testicoli sono sensibili al tatto.A scroto rilassato il testicolo dx sembra non essere gonfio e delle stesse dimensioni e consistenza del sinistro.
Altre informazioni:minzione non proprio immediata,diciamo con un po di esitazione.
Sicuramente sono sereno anche perchè nonostante sia stato operato di orchidopessi che espone maggiormente alla possibilità di sviluppare malignità,i tumori del testicolo si verificano con un'incidenza bassissima.Quindi volevo chiedervi:

1)In base al fatto che a volte sento che il testicolo è gonfio e altre volte no e in base al fatto che esito nella minzione sapreste darmi qualche altra gentile informazione?

2)quando si parla d'incidenza della malattia e si indicano alcuni fattori di rischio(nel mio caso il criptorchidismo),l'età ecc è soltanto un discorso basato sulle statistiche ma non è supportato da spiegazioni scientifiche,motivo per il quale ancora oggi non si sà perchè si formano i tumori,è corretto quanto ho scritto?

Grazie.
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...si limiti ad effettuare periodici controlli specialistici e ad allentare la presa del web.Cordialità
[#7] dopo  
Utente 619XXX

Iscritto dal 2008
Dottore, lei ha perfettamente ragione.. forse la troppa informazione è controproducente,farò la visita specialistica e vi terrò informati.
Cordiali saluti.
[#8] dopo  
Utente 619XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottori.
Volevo informarvi che ieri pomeriggio ho fatto la visita + ecografia e per fortuna è tutto ok e sono finite le mie paure.
Riporto solo una parte:
Testicolo destro e sin:ecopattern regolare.
Il testicolo dx di 20 ml nello scroto di consistenza aumentata lievemente.
Conclusioni:
Testicoli normosviluppati esenti da patologie focali in atto.Esiti di epididimite a dx.
Suggerimenti(assolutamente non necessari nell'immediato anche perchè ho già fatto sia l'esame del liquido seminale che i markers tumorali 2 anni fa che per prevenzione vanno fatti ogni 5 anni):
Nuovo esame del liquido seminale e Beta HCG,alfafetoproteina,ldh.
Il perchè è un po più duro e gonfio del sin è perchè ha sofferto,sono stato seduto spesso e in una posizione schiacciata.
La cisti di 13 mm che avevo 2 anni fà è anche regredita.
Il Prof dice che posso stare tranquillo,continuare a controllarmi ma senza angoscie.
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Grazie per averci informato sull'esito della sua visita!
Adesso con tranquillità e serenità faccia i suoi controlli
senza altre preoccupazioni.
Con i più cordiali saluti