Utente 263XXX
gentili Dottori,
sono in terapia sostitutiva da 6 mesi con NEBID che l'andrologo mi ha prescritto per assenza di desiderio e DE.
Inizialmente, prima della cura, avevo il Testosterone tot nei limiti e quello free leggermente inferiore mentre ora sono normali con il riscontro di qualche beneficio.
Volevo sapere se i possibili effetti collaterali del NEBID, in particolare la riduzione della produzione di testosterone endogeno e l'atrofia testicolare, una volta che la terapia abbia fatto effetto e sia interrotta o ridotta, sono permanenti o meno.
Grazie Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

la terapia sostitutiva va eseguita solo se esistono dei dati ormonali e clinici che indichino tale percorso, in particolare l'uso del Nebid necessita di una diagnosi iniziale di ipogonadismo che solo quando ci trasmetterà i dosaggi orminali che il suo specialista le ha prescritto prima di impostare la terapia, potremmo darle un consiglio.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012

gent Dott. Maretti,
ecco i dati delle analisi prima della terapia:
testosterone tot 4,34 ng/mL 3 - 10
testosterone free 7,8 pg/mL 8,0 – 47,0

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

viste le valutazioni ormonali che ci invia, anche se mancano le gonadotropine (FSH, LH), la terapia indicatale, di cui per altro non conosciamo bene i dosaggi, potrebbe anche essere condivisa.

Risenta ora il suo andrologo per valutare in diretta, nella sua particolare e specifica situazione clinica, gli eventuali effetti collaterali in funzione anche dei dosaggi che le sono stati prescritti.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
infatti per valutare la funzionalità dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi serve sempre una valutazione a tutto tondo (FSH, LH, Testosterone tot Estradiolo, PRL), tuttavia vedo che già altri specialisti le hanno espresso i loro pareri, quindi proceda con quello che le hanno prescritto e senta il suo specialista per monitorare la situazione ormonale.

Un cordiale saluto