Utente 269XXX
salve a tutti,

giovedì scorso, ho avuto un rapporto occasionale con una ragazza, e ho usato il preservativo.

il problema è che dopo un paio di minuti, casualmente mi sono accorto che il preservativo era totalmente rotto. Per fortuna ero abbastanza lontano dall'ejaculazione, ed era il primo rapporto della giornata e prima non c'era stato petting prolungato e non mi ero trattenuto dall'ejaculare.

alla luce di questa descrizione secondo voi corro dei rischi oppure no?

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Se il preservativo si è rotto il suo rapporto era teoricamente a rischio trattandosi di un rapporto occasionale, ora da qui a dire che Lei rischia seriamente chiaramente ci corre il mare non conoscendo altro..
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
come rischi intendevo rischio di gravidanza da parte della ragazza....lei dottore intende rischio di malattie vero?

secondo lei dovrei fare un esame di controllo colturale?

grazie
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Evidentemente nessun rischio di gravidanza, s'intende.
Tenga conto che l'eventuale test per l'AIDS può diventare positivo anche dopo 4 mesi dal rapporto sospetto.
Non credo che Lei si trovi in tale condizione ma ,come ripeto, non conosco la ragazza...
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
si si certo, per l'eventuale test HIV aspetterò,

e per quanto riguarda i test colturali sullo sperma tipo chlamydia micoplasmi ecc sono necessari? o se sono asintomatico è ok?


per quanto concerne l'aspetto della fecondazione, posso strare tranquillo?

se non posso essere certo, voglio dire, le possibilità nel mio caso sono irrisorie vero?


grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
..per fortuna ero lontano dall'eiaculazione...sono sue parole quindi stia tranquillo.
Non sono necessari esami su sperma etc in assenza di sintomatologia.
[#6] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
si si ero lontano, ma con eventuale liquido pre-spermatico si rischia?
[#7] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
assolutamente no
[#8] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore, un ultima domanda.

Nel rapporto mi è capitato di alternare sesso vaginale con quello anale e viceversa.

questa pratica è rischiosa dal punto di vista batterico?

essendomi rotto il preservativo, seppur per 2 minuti, in questo caso rischio ancora di più avendo alternato sesso anale e vaginale?

per rischio intendo trasporto di batteri intestinali in vagina, poichè sono sicuro nel lasso di tempo in cui avevo il preservativo rotto ero sicuro in vagina.


grazie ancora dottore
[#9] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
La " pratica del rapporto alternato" è chiaramente altamente rischiosa e per infezioni a Lei quanto alla sua partner.
[#10] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
ok dottore è stato chiaro. Il mio medico di base consiglia, di fare una spermiocoltura per dirimare ogni dubbio. Che lei sappia ci sono dei giorni di astinenza dai rapporti come preparazione all'esame? se si quanti?


grazie
[#11] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Per la spermiocoltura, che certo io non Le consiglio prima di non avere eseguito un controllo urologico,non occorre astinenza .
Cordialmente
[#12] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
perche me lo sconsiglia dottore? quali i rischi?


dottore quanto tempo impiega mediamente un microorganismo a raggiungere la prostata? so che è una domanda difficile.


e quale esame è meglio per la ricerca di chlamydia e micoplasma tra esame urina 1 mitto con PCR e spermiocoltura con PCR?

la spermiocoltura segnala anche se eventualmente chlamidia e micoplasma fossero solo in uretra e non in prostata? grazie
[#13] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
-Il tempo necessario ad un batterio o virus o micete necessario a raggiungere la prostat è incalcolabile in quanto è in relazioni con molteplici variabili( innata resistenza alle infezioni, carica batterica, maggiore o minore virulenza, etc etc)
L'esame migliore è in relazione con la sintomatologia e la'esito di una visita
La spermiocoltura sempre che sia presente anche la carica batterica/ml non è indicativa per infezioni dell'uretra che se primitive vengono eliminate semplicemente aumentando l'apporto idrico.
Con la speranza di essere stato chiaro,
le porgo cordiali saluti