Utente 265XXX
Buongiorno dottore in seguito alla frattura composta del capitello radiale dx subito tolto il gesso e cominciato a fare terapia riabilitativa ho comnciato ad avverire formicolio intenso al mignolo ed anulare su consiglio del mio fisiatra ho interrotto la terapia e fatto una rsm del gomito ed in seguito una elettromiografia, la rsm non ha evidenziato nulla ma soltanto un edema intraspoginoso all'altezza dell'olecrano dell'ulna invece la'elettromiografia ha evidenziato una sofferenza molto marcata del nervo ulnare e un inizio di perdita della forza alla mano ho portato tutto al mio ortopedico il quale mi ha detto che nell'infortunio ho anche subito un danno ai tessuti molli che intrappolano il nervo e che la terapia a provovato uno stiramento del nervo sto attualmente facento il deflan 30mg piu expose per 20gg ma se il quadro non migliora mi ha consigliato un intervento al nervo, Volevo chiederLe se è l'intervento è risolutivo e se aspettare questi 20gg più il tempo per essere operato possa portare dei danni al nervo ho questi sintomi da circa 25gg La ringrazio anticipatamente per la Sua risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

effettivamente credo sia opportuno decomprimere il nervo ulnare, visto che i sintomi non migliorano e l'EMG evidenzia una compressione importante.

Il rischio è che i danno motore, più che quello sensitivo, possa peggiorare, con un conseguente recupero molto più lento.
Buona serata.