Utente 238XXX
Buona sera dottore
Sono un maschio di 63 anni 120 kg, h. 1.80 , iperteso,diabetico tipo 2 in controllo con cura farmacologica da 7/8 anni.
Recentemente ho effettuato degli esami di controllo tra i quali un ecotransesofageo per un sospetto forame ovale ( esame tac neurologico che aveva segnalato un ischemia cerebrale esclusa successivamente da successiva RM)
Questo e' l'esito:
Non si documenta ne al color doppler ne all'iniezione di emagel da v.antecubitale destra ( 4 iniezioni di cui 2 dopo manovra di vallava ) pervieta' del forame ovale.
Il setto interatriale appare normoconformato senza evidenza di aneurisma.
Moderate note degenerative iperecogene a carico delle cuspidi aortiche un po' più evidenti a carico della cuspide di sinistra senza aspetti suggestivi per processo endocarditico.
Assenza di significativa stenosi o rigurgito valvolare.
Atrio sinistro senza immagini riferibili a trombosi intracavitaria o ecocontrasto spontaneo.
Queste note degenerative sono preoccupanti , sono in linea con l'eta?
Ogni quanto devo rifare un altro eco?
Vorrei avere un vostro parere in proposito.

Grazie mille

Grazie mille per la gentile risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
E tutto a posto, stia sereno.
[#2] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012


Pero il cardiologo che ha effettuato l'esame mi ha detto che il mio cuore dimostra 10 anni di più della mia eta' anagrafica!
Secondo lei?
Ogni quanto mi consiglia di rifare l'esame.

La ringrazio in anticipo per il prezioso consiglio.
[#3] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera Dottore

A distanza di circa un'anno le scrivo perché mi è sorto un dubbio che mi preoccupa molto.

Un amico Medico , leggendo il referto sopraesposto eseguito in data 20/02/2012 e un'altro eseguito in data precedente mi ha un po' preoccupato a causa della frase " Moderate note degenerative ...........................assenza di significativa stenosi o rigurgito valvolare "


Ecco il referto precedente ( 14/02/2012):

Aorta: degenerazione fibrocalcifica parcellare della cuspide coronarica sx, senza significativa stenosi ( area valutabile , gradiente medio 16 mmHg, max 21 mmHg) ne' insufficienza .
Atrio sx: dilatato ( vol 81 ml).
Mitrale: degenerazione calcifica dell'anulus postriore, valvola continente.
Ventricolo sinistri: DTD 51 mm. DTS 34 mm VTD 124ml VTS 36 ml FE >60%
SIV 13 mm. PP. 11 mm
Cinesi: normale
Ventricolo destro : conservata funzione di pompa
Tricuspide: valvola continente. } PAPs non continente


Conclusioni:

Ventricolo sinistro non dilatato, moderatamente ipertrofico con normale cinesi regionale e conservata funzione sistolica globale ( FE > 60%)
Normali dimensioni e cinesi del ventricolo destro.
Valvola Aortica con degenerazione fibrocalcifica limitata alla cuspide sinistra, senza significativa stenosi ( area non valutabile, gradiente medio 16 mmHg, max 21 mmHg ) ne' insufficienza .
Degenerazione calcifica dell'anulus mitralico posteriore senza rigurgito associato.
Dilatazione atrio sinistro ( vol 81 ml)

Il medico dice che dai due referti risulta una" Lieve stenosi valvolare Aortica "

Questa stenosi passerà nel giro di 3/4 anni prima a Moderata poi a Severa con la certezza assoluta di dovere operare la sostituzione della valvola aortica.

Cosa ne pensa?


Grazie mille



[#4] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Entrambi i referti escludono la presenza di stenosi aortica. Non capisco perciò la preoccupazione del Suo amico medico, nè tantomeno le sue catastrofiche previsioni sull'evoluzione delle condizioni della valvola.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
egregi Dottori

chi mi può dare un parere , visti anche i referti precedenti, sullo stato di salute del mio cuore?

ho rifatto Ecocardiogramma color doppler con i segg. valori:

VENTRICOLO SINISTRO

diametro TD 52
setto IV 14
Parete post 13
diametro TD/m2 21.0
Massa/m2 118
Volume TD 142
Volume TD/m2 57.4
Volume TS 42
Volume TS/m2 17.0
F.E. 70%

AORTA

Bulbo diametro 32
Bulbo diam/m2 12.9
Ao ascendente 38
Ao ascendente/m2 15.3

ATRIO SINISTRO

Diametro TS 39
Area TS 14
Volume TS/m2 12

FUNZIONE DISTOLICA

E/A ratio 0.8
DT valvola mitrale 173
E/e' Ratio 7
e' settale 8.2

VALVOLA AORTA

Velocità di picco 2.3
Gradiente Medio 12
Area valvolare 1.9
Area valvolare/m2 0.77

ANALIOSI CINESI

Tutto OK


CONCLUSIONE

Normali per morfologia e dimensione le cavità cardiache.
Iniziale aumento degli spessori parietali e dell'indice di massa del ventricolo sinistro.
Normale conformazione e dimensione della radice aortica e dell'aorta ascendente prossimale.
Alterazioni degenerative di tipo fibro-calcifico a carico delle cuspidi valvolari aortiche condizionante iniziale accelerazione di flusso ed iniziale incremento del gradiente transvalvolare ( max 21 mmHg; medio 12 mmHg ) area valvolare planimetrica 1.9 cm2; area Doppler funzione-corretta 2.8 cm2.
Calcificazione dell'anulus mitralico posteriore in assenza di correlati funzionali significativi.
Normali indici di funzione contrattile globale e segmentaria.
Normale pressione arteriosa sistolica polmonare ( 30/35 mmHg).
Profilo di flusso transmitralico e Doppler anulare mitralico indicativi di normale pattern di riempimento ventricolare sinistro.
Pericardio indenne.


Grazie per il vostro gradito parere.

Cordialità




[#6] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Dott. Cecchini,
Ho letto alcuni suoi Consulti su problemi legati alla valvola aortica.
Penso che il mio ultimo eco doppler presenti un problema propria sulla valvola aortica.
Mi può per cortesia dare un suo parere al riguardo?
Rispetto al precedente di circa 2 anni fa il gradiente medio e' diminuito da 16 a 12 mmHg.
E' possibile ?

Grazie in anticipo per la sua gentile risposta
Cordialità