Utente 188XXX
Salve
Eccomi qui, chiedo scusa ma ho un problema. Premetto che il mio dott. Dice che soffro di ansia e attacchi di panico, ieri sera con un fortissimo raffreddore e un Po di febbre dopo cena (pizza e fritti ) a riposo sdraiato ho avuto tachicardia, contando i battiti a livelli della trachea erano circa 130 bm. Ho provato a respirare ma niente fini a che mi sono addormentata. Al risveglio e smisurato i battiti e dopo un Po sono arrivati a che116 con un peso allo stomaco, ho avuto la necessità di andare in bagno di corpo poiché mi sentivo piena di aria, qui sono cominciate extrasistole o per lo meno penso era tipo un tuffo allo stomaco tipo aria non so. Dopo cheho evacuato un Po migliorata la situazione e sono andata a prendere xanax che prendo regolarmente tutte le mattine. Questo episodio l ho avuto solo una volta per strada e ho chiamato l ambulanza che mi ha portato al ps senza prendermi troppo in considerazione, mi hanno fatto ( per tranquillizzare)strada eelettrocardiogramma negativo e mihannochiesto se ero in cura con uno psicoterapeuta. Sono andata via e il tram trailer gli ospedali non è mai finito, dolori al petto braccio sempre curati con tranquirit e dimessa. Però ora calcolando che i miei non sono mai stati battito bassi ma mi raggiro sempre intorno ai80/90lei pensa sia qualcosa di grave? Come posso far passare la tachicardia quando arriva? Lei pensa chiedevo andare al ps

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente.
La digestione di un pasto laborioso è per il cuore uno sforzo, per cui è normale che esso acceleri i propri battiti. Se in aggiunta è presente un, anche lieve, rialzo della temperatura, l'aumento della frequenza cardiaca è ancora piu' accentuato.
Mi sento di tranquillizzarla.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
In primis la ringrazio per la cortese risposta e se mi permette vorrei chiederle una risposta su una cosa che ho notato: la tachicardia e un evento contemporaneo a pesantezza di stomaco e che migliora soltanto dopo che sono riuscita ad andare in bagno di corpo. Ma appena lo stimolo ritorna ecco di nuovo che il cuore galoppa. Non so se le anestesie subite in tre anni per tre tg cesareo possono influire sul ritmo cardiaco anche se prima della prima gravidanza avevo un battito regolare ma al 5 mese il mio battito si è sempre aggirato intorno ai 80/90 .
Ringrazio e scusi nuovamente
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente.
Possibile che un aumento della pressione addominale (come avviene durante la defecazione) possa rallentare il cuore a causa del rilascio una sostanza (L'acetilcolina) mediante una meccanismo che viene chiamato manovra di Valsalva.
Il fatto che la sua frequenza invece aumenti a stomaco ed intestino pieno potrebbe (e sottolineo potrebbe) essere segno di un'ernia iatale, ma per confermare questa diagnosi senta il suo medico con eventuale valutazione gastroenterologica.
A disposizione per ulteriori consulti.
[#4] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Salve
Scusi il ritardo ma la febbre mi ha concesso oggi per rimettermi al pc, soffro di riflusso e gastrite nervosa, può influire? Mi hanno dato una cura lansopranzolo 30 mg 15 mnt prima di colazione ma che io non prendo avendo una relazione complicata con i farmaci visto la mia condizione psichica
[#5] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Confermo quanto detto nel mio precedente post.
Il lansoprazolo potrebbe nel suo caso migliorare la sintomatologia.
Pero' va preso!!!
A disposizione per ulteriori consulti.