Utente 269XXX
Egregio dottore, mi trovo alla 15a settimana di gravidanza e soffro ormai da qualche settimana di extrasistole (almeno, io le definisco così: tuffo al cuore, sensazione di dispnea e talvolta di spossatezza conseguente). Il fenomeno si manifesta prevalmentemente sotto stress (lavoro, stress emotivi). Ho fatto un'accurata visita cardiologica, durante la quale mi hanno diagnosticato un lieve soffio cardiaco, con sospetta origine funzionale (gravidanza); sono stata sottoposta a ecocardio color-doppler, che non ha evidenziato alcun tipo di anomalie. Mi è stato detto che soffro di forte aerofagia (auscultazione dell'addome) e che i miei problemi potrebbero essere di natura digestiva o, comunque, gastrointestinale. Premetto che durante i primi mesi di gravidanza ho sofferto molto di pirosi gastrica e cattiva digestione, disturbo però che si è attenuato col tempo.. lasciando il posto a queste fastidiose extrasistole / aritmie. Si presentano spesso nell'arco della giornata, tanto da non sopportarle quasi più. Cosa fare? Un holter? Ulteriori indagini? Ho provato a modificare le abitudini alimentari (mangio poco e spesso, e soprattutto evito cibi che possono "fermentare" rendendo difficile la digestione) e ho tolto l'unica tazza di caffé quotidiana. La ringrazio vivamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente.
In gravidanza, se non strettamente necessario è bene non utilizzare farmaci. Se si escludono aritmie minacciose ( e per questo senta il suo medico per verificare l'utilità di un Holter che potrebbe essere appropriato), io non le consigliere nessun trattamento.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore. Il mio dubbio riguardava la necessità effettiva di un Holter dopo due ecg e l'ecocardio (durante i quali le extrasistole non sono state neppure rilevate, ma credo sia nella natura del disturbo), ma prenderò in considerazione la possibilità. Grazie!