Utente 269XXX
Salve, espongo il mio problema..

Innanzitutto ho 20 anni e ho due problemi...
1. quando il mio pene non è eretto mi scapello facilmente ma quando è i erezione faccio una difficoltà e mi fa male! non riesco a tenere il glande scoperto fino a lasciare che il prepuzio lo ricopre.

Nel mio primo rapporto sessuale ho avuto difficoltà ad avere il glande scoperto e penetrare la mia ragazza fino che poi lei a deciso di farmi solamente una sega e basta.
Il giorno dopo avevo il glande rosso e ho pensato che poteva essere semplicemente un po' infiammato per lo sforzo della sera prima!.

Continuando ad avere questa infiammazione ho deciso di farmi gli impacchi di acqua e bicarbonato ma alla fine non è servito niente!..

Poi per un certo periodo ho provato a darmi una crema (travocort) ma niente.. Continuavo ad avere l'infiammazione, certi giorni era proprio rosso rosso e altri giorni un pochettino meno e a volte quando urinavo mi bruciava. Fino a che una mattina mi sveglio e noto di avere dei puntini rossi che tra un po' non si notavano nemmeno. E un po' di prurito avuto solamente un giorno. Sono andato in farmacia e mi ha dato una pastiglia che mi ha detto che potevo avere la candida. Mi sembrava che era tornato tutto alla normalitá quando dopo una settimana neanche ho avuto di nuovo i problemi scritti sopra Allora ho deciso di farmi vedere. Sono andato dal dottore gli ho spiegato tutto e gli ho detto pure che per me potrei avere il frenulo piccolo ect...
Per lui il frenulo non è corto nonostante io gli ho spiegato che faccio difficoltà mentre sono in erezione a tenere il glande scoperto e il prepuzio me lo ricopre subito. E per il resto mi ha dato boracid plus da trattare due volte al giorno per un mese e delle pastiglie per l'infiammazione (che ora non ricordo) ... Non è servito a niente! Sono andato da un'altra farmacia a spiegare il problema ci fa che poteva essere cistite ho preso le pastiglie per un po' ma niente! L'altra settimana ho fatto gli esami delle urine risultato negativo.

Ora mi ritrovo con il glande arrossito, e la parte sotto del glande dove c'è il frenulo tutto rosso! E mi pare che sia rosso anche all'interno dall'uretra.

Ora mi andró a far controllare da un'altro medico perchè avendo questo problema ho anche difficoltá ad avere l'erezione! E cercheró di tenere il mio pene a riposo il piú possibile!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,tutte le iniziative che ha preso non sono servite a risolvere il problema che,a naso,è da far risalire alla difficoltà ad evaginare il prepuzio sul glande in erezione e,quindi,è inquadrabile in una fimosi relativa.La candidosi va dimostrata con un tampone balanico e non ipotizzata al banco della farmacia...Va da se che la qualità della erezione sia penalizzata,particolarmente nei tentativi di coito vaginale,per cui,per garantirsi un futuro più sereno,Le consiglio,finalmente,di contattare un esperto andrologo.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

un certo restringimento della cute del prepuzio può impedire lo scorrimento dello stesso sul glande in erezione, quando il glande aumenta di dimensioni.
spesso il maschio con questa situazione tende a masturbarsi senza scoprire il glande ma con una stimolazione laterale sviluppando uno stato di ipersensibilità che rende lo scoprimento e sfregamento del glande anche durante la attività sessuale molto fastidiosi.
Si faccia vedere da uno specialista andrologo o urologo che possa aiutarla ad affrontare una semplice, indolore circoncisione
cari saluti