Utente 162XXX
Lo scorso Natale ho avuto per una settimana delle sensazioni orribili come se il cuore si fermasse riprendesse mancasse cmq sono andata al pronto soccorso e mi hanno detto che potevano essere extrasistole anche se dall'ecg non risultava niente. Il 2 gen mi sono ricoverata per accertamenti. Questi i risultati dell'holter: ritmo sinusale stabile con FC compresa tra 47 e 97 bpm media 66 bpm
assenza di aritmie ventricolari
presenza di un besv
assenza di pause significative
assenza di alterazioni del tratto st-t significative per ischemia miocardica transitoria.
Ecocardiogramma color doppler: Lieve prolasso sistolico dei lembi mitralici con minimo rigurgito mitralico.
Tiroide: la ghiandola della tiroide appare in sede, di dimensioni regolari. L'ecostruttura appare dosomogenea per la presenza di due sub-cm nodulazioni localizzate rispettivamente al terzo infero-mediale del lobo dx (2,6mm) ipoecogena ed al terzo supero-mediale del lobo sn (3mm) ipo-anecogena, quest'ultima ascrivibile in prima ipotesi a cisti colloidale. Non si rilevano linfoadenomegalie laterocervicalie e/o giugulo-carotidee.
Microalbuminuria 2,50mg/dL
TSH: 2,700mIU/mL (la prima m è la mu greca)
FT3: 3,0 pg/mL
FT4: 1,1ng/dL
tireoglobulina (HTG): <0.10ng/mL
anti tireoglobulina: 986,3 UI/mL
anti tireoperossidasi: 36,0 UI/mL

Ho fatto anche un holter pressorio da cui sono risultata ipertesa.

Ho fatto vedere tutto al mio medico che non mi ha fatto fare niente, nè modificare la mia terapia (salvo due lasix alla settimana per tutto l'inverno per poi smettere).

Da allora ne ho avuta qualcuna sporadicamente.

Ho 43 anni. Prendo 1 Congescor da 1,25 già da 5anni e 1 Losartan da due anni. Quest'estate tra l'altro ho sempre avuto valori pressori con la massima al massimo a 130 e la minima max a 80 (senza mai smettere la cura).
Ad agosto sono andata dal mio medico di famiglia che mi ha visitato mi ha trovato bene e gli ho chiesto se dovevo rifare qualche esame e mi ha detto di no. Sono un soggetto ansioso e mi ha detto di prendere valeriana.
Da 2 giorni ho extrasistole continuamente che mi stanno facendo tremare per la paura e anche mentre scrivo sto piangendo perchè sono sensazioni bruttissime e più le sento più ho paura.Che cosa posso fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente.
Le sensazioni che lei percepisce possono essere fastiodiose, (nel suo caso soggettivamente molto fastidiose), ma avendo escluso durante il ricovero delle patologie organiche a carico dell'apparato cardiovascolare, generalmente non pericolose. Esistono farmaci che possono ridurre il numero delle extrasistoli durante la giornata (uno di questi è il bisoprololo -Congescor che lei sta già prendendo a basso dosaggio, probabilmente per la sua ipertensione), ma che hanno anche effetti collaterale tra i quali quello di abbassare la frequenza cardiaca (e lei all'Holter ha già una Fc media non altissima) e di ridurre ulteriormente la pressione. Se non le è stato consigliato nulla è perchè chi l'ha visitata ha reputato che gli effetti collaterali di tali farmaci siano superiori rispetto ai benefici che possono dare.
Potrebbe essere utile qualcosa che aiuti a controllare l'ansia, facendo di conseguenza diminuire il numero delle extrasistoli.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
Intanto la ringrazio tantissimo per avermi risposto così in fretta (ero attaccata al pc). Mi scusi se le faccio ancora domande ma dagli esami di otto mesi fa alla tiroide è emerso qualcosa che anche oggi potrebbe causare queste orrende sensazioni? Ho provato a misurarmi la pressione quando sto male ed è abbastanza altina (anche 150-160 su 85 o 90). E' la pressione che mi causa l'extrasistola o viceversa? E poi quanta valeriana posso prendere visto che sembra non sortire effetti?
Grazie di tutto e grazie soprattutto perchè in questo momento avevo tanto bisogno di essere tranquillizzata.
Un caro saluto