Utente 159XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni ormai, ho avuto nei mesi scorsi episodi di sospetta tachicardia parossistica, sempre di breve durata e mai documentata con ecg o altro. Fortunatamente adesso di crisi non ne ho più avute, ma la paura che possano tornarmi queste crisi da un momento all'altro purtroppo è rimasta, e ora spesso ho una tachicardia da ansia, così la definisco io, poichè la riconosco molto bene da quella aritmica, è del tutto diversa. Arrivo anche a 150 bpm, essendo un soggeto ipersimpaticotonico, anche per una semplice emozione o paura. Il mio cardiologo mi ha prescritto cardicor 1.25mg una cp alla sera, vorrei sapere gentilmente se questo farmaco può essere veramente risolutivo, visto che sono giovanissima e sono un po' restia ad assumere betabloccanti, ma ormai non vivo più.
Ringrazio anticipatamente.
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Sicuramente i bb nel tuo caso sono indicati. Che poi riescano a risolvere il problema nessuno lo puo' sapere con sicurezza, ma e' un tentativo che puo' essere fatto
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio. Mi scusi ma se io dovessi poi sospendere questo farmaco, potrei poi avere degli effetti di "rimbalzo"? Ovvero il battito cardiaco ancora più accelerato?
La ringrazio di nuovo,
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
i BB vanno sospesi a scalare per evitare il rimbalzo