Utente 269XXX
salve, sono una ragazza di 24 anni.Ho un dolore che interessa la zona oculare da gennaio, sono stata da diversi oculisti e da un neurologo. Il dolore è iniziato con una forte pressione-bruciore a livello di dove entra il bulbo oculare in corrispondenza dell'osso(sotto il sopracciglio,non so come spiegare meglio la zona),ma spesso cambia,diventa retrobulbare e poi ancora sento come se il bulbo fosse spinto fuori e fastidio e in generale una diversa morfologia che comunque osservandomi allo specchio non è visibile.Dunque la fase cronica è il dolore-priciore mentre la fase acuta è dolore retrobulbareormai da 9 mesi. Il mio oculista sospettava fosse sinusite,ho fatto quindi una radiografia a seni paranasali(negativa). L'occhio interessato ha una pupilla più grande (da sempre),così mi hanno detto di rivolgermi ad un neurologo,il neurologo mi ha fatto fare una tac e una risonanza magnetica,entrambre senza risposta.Sì penso allora ad una lieve nevralgia.La storia è molto lunga quindi racconto il succo,ho visto 6 oculisti,nessuno di loro sa dirmi di cosa si tratta. Come cure ho fatto un mese di punture di tricortin,2 mesi nicetile e prendo vitamine del gruppo b oltre a vari antinfiamatori. Ho sospettanto anche che potesse trattarsi di un allergia o l'esposizione a qualche fattore abientale o un problema tiroideo (ho fatto le analisi,negative anche queste). Spero possiate cosigliarmi sul come comportarmi, ovviamente oltre al fastidio che mi reca ho speso molti soldi e non so proprio cosa fare per risolvere. Grazie ,cordiali saluti, Maria
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
faccia un salto a milano
e consulti nel frattempo un buon otorino
[#2] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
grazie per avermi risposto. purtroppo in questo momento non ho le disponibilità economiche per spostarmi e fare altre visite. Volevo chiederle se i miei sintomi le ricordano qualche altra patologia oltre infiammazioni del trigemino (che credo dovrebbe essere passata con il tricortin,no?). Ovviamente sto facendo molte ricerche perchè non voglio arrendermi così.Tutti gli oculisti che ho visto mi hanno assicurato che l'occhio sta bene,che non si tratta del nervo ottico ne di glaucoma o sclerosi multipla.Mi hanno consigliato di ricontrollare ogni anno come evolve; ovviamente per me è un angoscia pensare che vivrò con questo dolore e allo stesso tempo non voglio arrendermi perchè sono sicura che una diagnosi ci sia ma magari i sintomi che presento io sono poco comuni. Il fatto che il dolore aumenti la sera e diventi lancinante se dormo poche ore di notte mi fa pensare che si tratti di qualche affaticamento. Grazie per la sua cortese attenzione.