Utente 224XXX
SONO UN TRAPIANTATO RENALE DA 14 ANNI. NON HO MAI SOFFERTO DI IPERURICEMIA, MA DA IERI MI SONO SVEGLIATO NON POTENDO POGGIARE PIEDE SIX A TERRA PER UN ALLUCE GONFIO ARROSSATO E MOLTO DOLENTE (dolore pulsorio). DUE GIORNI PRIMA IL DOLORE ERA LOCALIZZATO AL GINOCCHIO DELLO STESSO ARTO ED E' PASSATO SENZA ASSUMERE NULLA , IN QUANTO ERA UN DOLORE SOPPORTABILE. QUESTA MATTINA HO ESEGUITO IL TEST SIEROLOGICO PER ACIDO URICO E SONO IN ATTESA DI REFERTO.NEL FRATTEMPO HO CONTATTATO IL CENTRO TRAPIANTI DI NAPOLI CHE MI SEGUE VISTO CHE IL CENTRO CHE HA ESEGUITO IL TRAPIANTO E' IL MEMORIAL HERMANN HOSPITAL DI HOUSTON E MI CONSIGLIA DI ASSUMERE LA COLCHICINA 1/2 cp AL GIORNO PER TRE GIORNI IN ASSENZA DI MANIFESTAZIONI GASTROINTESTINALI, ALTRIMENTI IL FARMACO VA' SOSPESO E SE NON SCOMPARE LA SINTOMATOLOGIA DOLOROSA AUMENTARE IL DOSAGGIO AD 1 cp . INOLTRE MI COMUNICANO CHE IL FARMACO VA BENE SIA PER VALORI ALTI DI ACIDO URICO CHE PER PATOLOGIE OSSE AGENDO COME ANTINFIAMMATORIO.
LE REAZIONI AVVERSE MI HANNO UN PO SPAVENTATO ED INOLTRE IL FARMACISTA NON MI HA VOLUTO DARE IL FARMACO PERCHE NON INDICATO IN ASSUNZIONE CONCOMITANTE DI CICLOSPORINA E SINVASTATINA FARMACI CHE IO ASSUMO.
RICONTATTATO IL CENTRO PARLANDO CON UN ALTRO MEDICO MI DICE DI ASPETTARE IL TEST E DI NON ASSUMERE NULLA SE NON UN PO DI PARACETAMOLO, ED INOLTRE MI HA VIETATO PERSINO L' USO DI PATCH FLECTOR (diclofenac) IO NE AVEVO APPLICATO1/2 IERI ED UN ALTRA META QUESTA NOTTE PERCHE IL DOLORE ERA FORTE TALE DA NON DORMIRE. ALLORA MI E' VENUTO MAGGIORMENTE IL DUBBIO SE IL PATCH NON VA BENE PERCHE' E' SCONSIGLIATO L' USO DI ANTINFIAMMATORI NEI TRAPIANTATI RENALI LA COLCHICINA INVECE CON TUTTI GLI EFFETTI INDESIDERATI INVECE ANDREBBE BENE?SAREBBE COSI GENTILE A DIRMI LEI CHE COSA NE PENSA E COSA POTREI FARE? IO LA RINGRAZIO TANTO PER IL TEMPO CHE VORRA DEDICARMI E LA SALUTO CORDIALMENTE.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregio utente,
Concordo con approccio che utilizza colchicina a basso dosaggio ( 1/2 cp per tre giorni) associato ad una terapia steroide ad esempio raddoppiando per sette giorni dosaggio steroide di mantenimento e facendo impacchi locali con ghiaccio e creme antinfiammatorie. Nello specifico l'impatto su livelli ciclosporina e' minimo. Nel caso sospenda per sette giorni le statine. Resta ovvio un' adeguata assunzione di liquidi.mi tenga informato la saluto.
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
LA RINGRAZIO PER IL SUO CONSULTO, VOLEVO AGGIUNGERE CHE OGGI NEL POMERIGGIO SONO VENUTO A CONOSCENZA CHE L'ACIDO URICO E' NEI VALORI NORMALI, INFATTI 5.2 ( 3.4 - 7 ) LA CREATININA 1.3 mg/dl ( 0.6 - 1.3 ) AZOTEMIA 92mg/dl ( 15 - 50 ). ALLA LUCE DI QUESTI VALORI MI CONSIGLIA COMUNQUE L'UTILIZZO DELLA COLCHICINA? LA RINGRAZIO SE VORRA' RISPONDERMI ANCORA E COME SEMPRE RINGRAZIO PER LA VOSTRA GENTILE ATTENZIONE.
[#3] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Egregio utente,
Roma di tutto le consiglio di bere adeguatamente : il rapporto azotemia / creatinina e' molto elevato causa forse di uno stato di sottoidratazione.se il dolore e l'infiammazione sono presenti consiglio comunque la colchicina a basso dosaggio insieme agli altri presidi terapeutici gia' cOnsigliati.
Mi tenga informato. Cordiali saluti