Utente 269XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 30 anni affetto da ipersensibilità del glande.
In realtà la diagnosi è personale in quanto quando avevo circa 18 anni un urologo, non avendo realizzato di cosa stessi parlando, mi rispose letteralmente che "dovevo farci il callo".
Detto ciò, i sintomi sono chiari e sono gli stessi descritti in altri post ovvero una eccessiva sensibilità del glande, in particolare durante e apppena dopo un rapporto sessuale.
Ho letto che è possibile che il problema si ridimensioni grazie a delle infiltrazioni di acido ialuronico. Ho provato a cercare maggiori informazioni su internet ma a quanto pare questa tecnica non è molto diffusa; i pochi articoli che ne parlano sono trattati più o meno dagli stessi 3 o 4 dottori.
La domanda che vorrei porre è la seguente:
Ci sono controindicazioni?
E' una pratica diffusa per il trattamento dell'ipersensibilità (e quindi basta andare da un buon andrologo) o bisogna andare in centri ben precisi?

Grazie mille
F

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' ipersensibilità del glande dipe4nde da: fimosi, infiammazioni cutanee, fenomeni psicogeni. Un visita da esperto collega chiarirà ogni cosa. Il filller allo ialuronico è stato rigetto dalla società intaliana di andrologia in quanto non supportato da adeguato backgruond scientifico e comunque deve essere rifatto ogni 6-7 mesi.