Utente 602XXX
prima dell'estate mi sono sottoposta a una serie di sedute di elettrodepilazione (un ago viene inserito nel canale pilifero e con una scossa uccide il bulbo). l'ago era mio personale, conservato avvolto nella carta e in una bustina a mio nome nel suo cassetto insieme ad altri aghi, forse infetti. ma la presenza della busta bastava a tranquillizzarmi. il virus con queste modalità può entrare in contatto col mio ago? la signora, lavorava a mani nude ma ad ogni cliente lavava scrupolosamente le mani, disinfettava la zona con del citrosil e iniziava a lavorare. ogni tanto trovava dei peli incarniti, allora prendeva un ago da insulina sterile e monouso (aperto ogni volta davanti ai miei occhi). però strizzava parecchio e vi era fuoriuscita di sangue con cui le sue mani entravano in contatto. posso essere entrata in contatto col virus dell'epatite con queste modalità? al momento non ci pensavo, ma lei mentre lavorava magari rispondeva un attimo al telefono o apriva la porta o toccava il tavolo e poi ricominciava a lavorare. questo mi spaventa molto. non ci ho mai pensato fino a che lei stessa non mi ha detto che fa regolarmente i test per epatite e altre malattie. quanto è alto il rischio? devo fare un test?
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

se per l'elettrodepilazione è stato usato un ago sterile e solo per lei, non deve preoccuparsi.
Se l'operatrice si lavava sempre la mani da una persona all'altra, è stata corretta;
il fatto di toccare con le mani il telefono o la porta non comporta un rischio di trasmissione di epatite.

Buona serata