Utente 270XXX
Salve! Vorrei parlare con dei dottori specializzati in chirurgia maxillo-facciale perchè ho un problema. Ho quasi 17 anni; l'anno scorso (Aprile 2011) sono andata per una visita di controllo da un odontoiatra e ha notato il mio disturbo che non sapevo, in pratica ho un mento lungo e non riesco a mordere, mi spiego, i denti davanti sopra non toccano i denti davanti sotto quando chiudo la bocca. Adesso il dottore mi ha detto di iniziare mettendo un apparecchio fisso e mi ha dato degli elastici da mettere di notte e mi ha detto che dovrò fare un intervento fino ai 22/23 anni. Io mi chiedo... non posso farlo già ora tipo tra 5 o 6 mesi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Una terapia ortodontica presuppone una DIAGNOSI.
Una diagnosi ortodontica si fa cosi?:

Sisita di inquadramento generale.
Valutazione delle radiografie.
Analisi cefalometrica.
Eventualmente, modello si studio in gesso e serie di fotografie.

Una terapia mista, ortodontica e chirurgica presuppone che ortodonzista e chirurgo abbiano valutato assieme la problematica, e siano arrivati ad una sintesi sui tempi e sui modi di intervento.

Una cosa mi lascia perplesso: un prognatismo (mento lungo) uno se lo vede, non lo "scopre" un dentista.

Penso che una seconda opinione odontoiatrica sia utile.
[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta dottore. Io sinceramente credevo che il "mento lungo" fosse normale, mi dicevo che ero fatta così. Ma poi man mano che diventavo grande peggiorava e così abbiamo deciso di andare da un odontoiatra. Sono di Dogliani (CN) e vado da un medico a Carrù.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Occorre una analisi cefalometrica, cioè una serie di calcoli di angoli, effettuabile sulla base di una radiografia laterale del cranio, per poter effettuare una diagnosi.

In ogni caso un EVENTUALE intervento chirurgico non andrà fatto prima dei 22-24 anni, quando la crescita ossea mandibolare sarà terminata, e non prima.
Recidiverebbe con moltissima probabilità.

Occorre valutare anche, al di la del "mento lungo", se è possibile raggiungere un compenso dentale accettabile.
Cercando di usare termini semplici e non scientifici, lei ci ha descritto una situazione in cui i denti davanti non si toccano; ma perchè non si toccano?
Perchè quelli sotto sono posizionati "davanti a quelli sopra"?
O perchè quelli sotto, pur essendo allineati a quelli sopra, non arrivano a toccarli?
O sono presenti entrambe le cose?
Le coseguenze (e la terapia) può essere diversissima.

Impossibile dirle qualcosa in più on-line.