Utente 147XXX
Buongiorno chiedo un consiglio per mia sorella.
Da circa venticinque giorni ha dolore in fossa iliaca destra iniziato in prossimità del ciclo in maniera molto forte e poi attenuatosi fino ad oggi senza mai sparire.
Abbiamo effettuato ecografia transvaginale ed addome negative, esami del sangue con ves, pcr e bianchi normali e visita dal chirurgo. Quest'ultimo toccandola ci ha detto che non sembrerebbe appendicite ma qualcosa di ovarico o lombosacrale. Ci ha prescritto un'altra eco transavaginale perchè ci ha detto che il dolore che mia sorella sentiva al tatto proveniva dal douglas. Il ginecologo invece sostiene che possa esserci un'appendicite anche se non acuta e prescritto antibiotico da iniziare tra dieci giorni perchè c'è anche una possibilità di gravidanza.
A questo punto non sappiamo bene che fare......tra qualche giorno mia sorella ripeterà l'eco e l'emocromo ma i fastidi continuano. Non ha febbre, se si muove o la tocco non ha particolare dolore se non quando sta distesa e riferisce anche dolore all'altezza della natica.
Cosa potete consigliarci?....Possibile che sia così difficile una diagnosi di appendicite?
L'unico altro elemento che non so se possa essere daiuto è che dall'eco vaginale si vedeva l'utero ingrossato di 5mm rispetto all'eco di qualche mese fa ma il ginecologo non ci ha detto nulla al riguardo e noi non abbiamo stupidamente forse chiesto.
Grazie infinite per qualunque consiglio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
"....Possibile che sia così difficile una diagnosi di appendicite?"

La risposta purtroppo è affermativa soprattutto in assenza di un quadro clinico tipico; e la difficoltà è maggiore nel sesso femminile per la necessità di dover dirimere anche tra patologie ginecologiche.
Con i limiti suddetti, mi permetterei di suggerire un test di gravidanza.
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Si Dottore, mi scusi...il sospetto di gravidanza è per questo mese. Mia sorella ha avuto l'ultima mestruazione il 14 settembre, ciclo regolare; i dolori sono iniziati il 9 settembre. Abbiamo eseguito due test di gravidanza sulle urine negativi a 2 e 15 giorni di ritardo. Con l'eco si è vista anche l'ovulazione di questo mese.
Non sono un medico ma con ciclo e ovulazione avvenuta è possibile che sia incinta?
scusi se non avevo dato questa informazione.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Comprenderà la difficoltà di poterLe fornire valutazioni più attendibili di quelle di chi segue la Paziente dal vivo.
D'altra parte quanto Lei riferisce ("Non ha febbre, se si muove o la tocco non ha particolare dolore se non quando sta distesa e riferisce anche dolore all'altezza della natica.") escluderebbe condizioni di particolare acuzie ed effettivamente consiglierebbe di estendere l'attenzione a possibile origine muscoloscheletrica dei sintomi.
[#4] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, purtroppo mia sorella è seguita secondo me da troppi medici. L'unico altro dato è che mi ha detto proprio ora che se fa pressione a destra dell'ombelico sente dolore fino in basso all'inguine.
Potrebbe anche essere colon irritabile, prima ipotesi del medico di famiglia?.
Comprendo perfettamente tutti i limiti di una valutazione a distanza considerando anche che i medici che l'hanno vista hanno difficoltà. Grazie comunque per i consigli, poso tenerla aggiornata sulle analisi dei prossimi giorni , per avere un parere in più?
Grazie infinite
[#5] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Certamente nei limiti imposti dalla distanza e con il proposito di non interferire nel compito di chi sta seguendo Sua sorella tenteremo di poterLe essere in qualche modo utili.
[#6] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
EGR. Dottor Piscitelli,
la situazione è ancora in bilico....praticamente ci hanno detto, sia il ginecologo che il chirurgo, che non si può sapere se è appendicite fino a quando non ci sono chiari segnali. Il dolore va meglio, test di gravidanza negativo ed eco transvaginale ok.
Mia sorella sta mangiando in bianco e continua a fare gli emocromi che per il momento segnalano una leucocitosi neutrofila lieve, ma l'abbiamo tutti in famiglia ...io in prima fila.
Ci hanno detto che non resta che aspettare.
Mi chiedevo se ci siano alternative all'appendicite, visto che mio padre ha avuto un tumore del colon retto e mia madre al fegato. Non siamo abituati a chiedere gli esami ai medici ma visto che la situazione non si sblocca in questi casi ci sono esami che possono aiutare a capire?.
Un'ultima domanda....il fatto che mia sorella stia mangiando in bianco può aver da solo sfiammato l'appendice?
Grazie infinite per le risposte.