Utente 260XXX
Buongiorno,

misurando la pressione ho notato un fenomeno che non so se rientri nella normalità. Mi capita di fare tre misurazioni consecutive, a distanza di circa 1-2 minuti l'una dall'altra trovando discordanze anche significative nei risultati. I valori rimangono sempre nella norma (in media 110/70 con circa 60 pulsazioni), ma in particolare la massima tende ad oscillare anche di 10 punti tra una misurazione e l'altra a distanza di pochissimo tempo. E' un reperto normale?

Cordiali saluti,

r.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si , e' un reperto del tutto normale. La pressione arteriosa varia da isrtante ad istante a seconda ti tanti motivi.
Si tranquillizzi pertanto
cordialmente
cecchini
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012

Gentile dott. Cecchini,

la ringrazio per la risposta. Le pongo un altro quesito, credo collegato. Noto che la mia frequenza cardiaca a riposo è tra 55 e 65 bpm. Un ecg di un anno fa la riporta a 70 bpm. Sono alto 180 cm per 85 kg e non sono particolarmente sportivo (corsa moderata 2-3 volte alla settimana oltre a qualche partita di calcetto). In questo periodo sto assumendo Cipralex per ansia generalizzata. Il farmaco può essere responsabile della bradicardia? Sento spesso astenia, qualche giramento di testa e, più in generale, sensazione quasi continua di testa pesante. Il mio psichiatra attribuisce tutto a somatizzazioni ansiose, ma avendo rilevato questi valori di frequenza cardiaca mi chiedo se questi non possano contribuire alla sintomatologia.

Grazie,

r.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il suo psichiatra ha perfettamentre ragione
arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dott. Cecchini,

a volte le cose bisogna sentirsele dire da più parti per convincersene...

r.