Utente 270XXX
Buongiorno
sono un uomo di 39 anni 83 kg

Nel 2009, mi alzavo spesso la notte per urinare, avevo enormi difficoltà di svuotamento della vescica, impotenza ecc. ecc vado dal dottore medico curante
chem i ha fatto fare le analisi del sangue che indicavano tra l'altro:

FSH giorno 15,1 mu/ml
LH 4,3 mu/ml

testosterone giorno 8,98 ng/ml
testosterone libero 21,00 pg/ml
acth giorno 16,9 pg/ml

psa 0,40 ng/nl
psa libero 0,08 ng/nl

mi avevano detto che le analisi sono OK

quindi non ho fatto più controlli.

Su mi insistenza nel dicembre 2011 una ecografia alla prostata ha evidenziato una ipertofia prostatica benigna con iniziale adenoma centrale
il mio medico curante mi aveva prescritto:
ciproxin 6 giorn i top sper e urorec.
Ho consultato, dopo qualche mese, anche un andrologo che mi aveva detto di non preoccuparmi più di tanto mi aveva prescritto un farmaco che ho preso ma non ricordo il nome.

La notte mi alzo spesso per urinare anche 7-8 volte, non sto prendendo più nessun farmaco.


ma navigando su internet mi sono accorto che avere un FSH 15,1 mu/ml
indica ANDROPAUSA MASCHILE

è VERO QUESTO?

testosterone libero 21,00 pg/ml sembra essere molto basso
è VERO QUESTO?

saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentmo utente

premesso che gli esami eseguiti per la prostata andrebbero rivalutati insieme agli esami ematici (PSA) e all'esame obbiettivo, il tutto per fare una diagnosi e quindi impostare una terapia.

Per i dosaggi ormonali L'FSH elevato denota una sofferenza testicolare che potrebbe contribuire a problematiche riproduttive e per questo è necessario eseguire un esame del liquido seminale in un laboratorio che segua i criteri WHO.

Il testosterone libero è un esame generico e privo di validità clinica, quindi non si preoccupi.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la risposta

sto aspettando il risultato di altre analisi che comprendono
anche lo spermiogramma, ma non so se l'ospedale dove mi sono rivolto rispetta i criteri wto mi informerò quando andrò a ritirarli

da un mesetto avverto anche un certo indolenzimento dei testicoli

[#3] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
l'ospedale della mia prov. non rispetta i criteri wto mi è stato confermato dal responsabile del laboratorio

dalle analisi è stato rilevato:

enterococcus faecalis è stato fatto anche un antibiogramma adesso lo porto dal mio dottore

tra le altre cose 36 miloni di speratozoi a ml
mobilità seconda ora 45% ma dovrebbe essere >50


testosterone libero 5,52 pg/ml maschi 4,25 a 30,37


può essere che questo enterococcus faecalis sia la cusa del problema chem i alzo 4-5 volte a notte per urinare?

[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
solo attraverso una visita è possibile valutare l'obbiettività e quindi stabilire se la prostata è la causa dei suoi problemi, l'esame seminale deve venire eseguito secondo i criteri WHO.
[#5] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
dottore grazie per la risposta

seguirò i suoi consigli riprenoterò un'altra visita dall'andrologo
che mi è stato detto dal mio medico curante.
L'andrologo mi aveva consigliato nel 2010 tamuslsosina 0,4 mg, (ma non mi aveva visitato guardandomi i genitali e la prostata aveva solo ascoltato il fatto che urino spesso)

adesso sono in cura per 10 giorni per l' enterococcus faecalis con Levoxacin

le domande sono 2

1) il mio medico curante diceva che una volta si faceva una sorta di spremitura della prostata per far estrarre il pus, per vedere cosa c'era dentro, mentre adesso è una pratica che non si fa più, perché non si fa più?

2) quando vado dall'andrologo cosa devo chiedergli di vedere per risolvere i miei problemi? (difficoltà ad urinare, dolore ad un testicolo, poi il fatto che la notte mi devo alzare spesso per urinare (3-4 volte),



[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
1) l'esame citato si fa ancora, basta trovare chi lo fa

2) se va dallo specialista sarà lui che le indichera cosa fare.

Cordialità
[#7] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
fatta ecografia scrotale da urologo:

didimi ed epididimi sx nella norma, per dimensionamento ed ecostruttura assenza di varicocele ed idrocele
didimo dx nella norma
epididimo dx a livello della coda si evidenzia ecostruttura ipoecogene come per processo flogistico in atto assenza di idrocele
si consiglia terapia antibiotica e antinfiammatoria


cosa posso fare io (prendo prostaplant uno la sera prima di andare a dormire)in attesa della visita dall'andrologo per non alzarmi più 3-4 volte per notte per urinare(considerando che già dormivo poco per colpa degli acufeni)

grazie per le precedenti risposte
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
è confermata l'obbiettività ma mancano gli esami culturali per decidere quale antibiotico utilizzare.

Cordialitàe
[#9] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
mi scuso per il ritardo nel rispondere, ma ho avuto altri miei problemi personali

gli esami colturali furono fatti
ero sensibile alla levoflaxacina
sono stato in cura per 4 settimane con lexoflaxcin 500 mg una compressa al giorno
per enterococco fecalis presente nello sperma
ma questa cura non ha avuto effetto

oggi ho ritirato le analisi l'enterococco fecalis è ancora presente, ma è diventato resistente alla levofloxacina, l'antibiogramma è questo:

ESAME COLTURALE DELLO SPERMA Enterococcus faecalis ESITO POSITIVO;
ANTIBIOGRAMMA Antibiotico Enterococcus faecalis
Ampicillina <5> <=2
Cefuroxime Acetil <R> >=64
Cefuroxime - Sodio <R> >=64
Eritromicina <R> >=8
Gentamicin alta conc <R>
Imipenem <S> <=1
Levofloxacina <R> >=8
Linezolid <S> 2
Nitrofurantoin <5> <=16
Penicillina G <5> 1
Prulifloxacina <R>
Streptomicin alta c. <R> syN-F,
Teicoplanina <S> <=0,6
Tetraciclina <R> >=16
Tigeciclina <5> <=0,12


il medico mi ha prescrittto:
amplitar 1 ogni 8 ore alle 8 alle 16 alle 24
nitrofurantoin ogni 8 ore alle 8 alle 16 alle 24
che ne pensa della cura?

poi vorrei sapere che differenza c'è tra testosterone totale, testosterone libero, e DHT?
(il mio dott. dice che il testosterone libero è il dht sono la stessa cosa è giusto?

nel frattempo sono stato da un andrologo che non mi ha convinto molto mi ha dato mittoral mi sembra che si chiami, la notte mi alzo minimo 3 volte per urinare, facendo pochissima urina qualche goccia

adesso ho prenotato da un altro andrologo sempre nella mia prov. di residenza

p.s. il laboratorio dell'ospedale non è certificato WHO il mio dott. dice che in regione forse nessuno è certificato WHO, l'analista dell'ospedale mi ha etto che la certificazione non è obbligatoria se la volevo dovevo rivolgeni altrove, ma lei non sa dove...

saluti
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
se il testosterone libero fosse la stessa cosa del DHT, dovrebbero riscrivere un trattato di endocrinologia, quindi è meglio che rimangano diversi. La determinazione del DHT è imprecisa e priva di validità come anche la determinazione del testosterone libero, infatti il dosaggio più attendibile è il testosterone totale e la proteina SHBG .

Sull'uso di due antibiotici per debellare una infezione, personalmente non mi trova in sintonia.

Sull'esame seminale da eseguire, non esiste nessuna certificazione ma semplicemente che il laboratorio segua le indicazioni del WHO 2010.

Cordialità
[#11] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
i farmaci sono
1) neofuradantin 50 mg sono 20 capsule
2)amplital 1 g sono 12 compresse

da prendere ogni 3 ore
quindi penso che dopo 4 giorni dovrò ritornare dal dottore per farmi fare una nuova ricetta, perchè per il n2 amplital ci sono solo 12 compresse

per quanto tempo va fatta la cura antibiotica?


quindi come pensavo, testosterone totale,testosterone libero e DHT sono 3 cose diverse

porti pazienza (se legge le cavolate che dico) una cosa che mi è venuta in mente è:

lo volevo sapere perchè ho letto che il DHT che viene ottenuto dal testosterone libero sembra essere il responsabile dell'ipertrofia prostatica, farmaci come la finasteride agendo sull'enzina 5 alfa reduttasi riduce la trasformazione del testosterone in dht poi ho letto che un prof. coreano si è curato la prostata assumendo 1 mg al giorno di isoflavone equolo per 6 mesi
quindi ho pensato se mangio un po' di soia circa 12 gr al giorno + prendo lactobacillo sporegenes+ un po' di carboidrati (per facilitare la fermentazione ) dovrei diventare un equolo produttore quindi questo dovrebbe legarsi ad un recettore del DHT che mi farà meno danni alla prostata, riducendo anche il mio DHT
avevo letto di uno studio Giapponese dove chi assumeva un certo quantitativo di isoflavoni di soia si riscontrava una riduzione del DHT

questo DHT quanto deve essere per non far danni alla prostata?
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
leggere le porta solo confusione mentre consultare un bravo andrologo le chiarirà le idee. Sulla terapia ho già espresso la mia opinione.
[#13] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
ok
ma perchè non è d'accordo sulla terapia?

2 antibiotici contemporaneamente possono farmi male? oppure interferire tra di loro...


dagli andrologi ci sono stato, uno me lo aveva consigliato il mio medico curante

[#14] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
semplicemente perchè ne basta uno per debellare il microrganismo e secondariamente perchè si possono avere effetti collaterali su altri organi.

Cordialità