Utente 270XXX

Buongiorno. Vorrei raccontare la mia esperienza sperando di trovare una soluzione al mio problema. Ho partorito l'anno scorso con parto cesareo dopo 12 ore di travaglio e scarsa dilatazione. L'operazione è andata più che bene, nessun fastidio, ma al momento di risalire in camera ho iniziato ad accusare un fortissimo mal di testa che i medici mi hanno attribuito all'anestesia (spinale). Successivamente peró ci siamo accorti che il mal di testa era causato dalla pressione alta. Io generalmente sono ipotesa e non ho mai riscontrato nella mia pressione valori più alti di 60-100, lo stesso in gravidanza. Ma appena l'intervento la pressione raggiungeva picchi di 100-160 accompagnati da un mal di testa atroce che mi faceva strillare dal
dolore, comparsa di macchie rosse sulla zona del petto, senso di soffocamento destabilizzante.
All'inizio i medici hanno detto che la colpa era delle punture di Methergin, poi di quelle di eparina, poi hanno ritrattato e mi hanno fatta parlare con uno psicologo...(ero più sana io no che lo psicologo!) Insomma sta di fatto che a me appena mi sdraiavo saliva la pressione con tutti quei sintomi che ho descritto. Se stavo in piedi non succedeva. Il giorno dopo la dimissione dall'ospedale ci sono rientrata con l'ambulanza. E nessuno mi ha dato una cura o fatto una diagnosi precisa. Non ho dormito per venti giorni, dormivo seduta laddove riuscivo, non potevo sdraiarmi. Poi appunto, dopo 20 gg la pressione è tornata nella normalità. Adesso io e mio mario abbiamo intenzione di avere un altro figlio ma io ho paura. Il mio ginecologo dice che la prossima volta non mi succederà tutto ció. Il mio medico di base non ha saputo dirmi molto. Ma io avendo mio padre che purtroppo ha avuto un ictus e due ischemie ho paura di eventuali complicazioni, quali emorragie cerebrali, che possono comunque succedere dopo un parto. Vivo troppo male l'idea di una nuova gravidanza ma allo stesso tempo ne sento il bisogno, soprattutto perché non voglio lasciare mia figlia senza un fratellino. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente.
Non ho capito se i valori 100/160 debba interpretarsi come 100 di pressione minima e 160 di pressione massima (ipotesi che mi sembrerebbe piou' probabile).
Se così fosse, tali valori sono in effetti alti, ma non cosi' tanto da rendere probabili ictus o emorragie cerebrali.
Non posso assicurarle che in caso di nuova gravidanza tali valori non possano ritornare, ma esistono trattamenti ipotensivi relativamente sicuri anche in gravidanza che possono essere somministrati in caso di puntate ipertensive.
Spero di essere stato di aiuto.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Innanzitutto la ringrazio per la gentile risposta.
Si i valori arrivavano a 100 la minima 160 la massima. una misurazione è stata anche di 110 \ 165. Ma l'eritema che si presentava durante questi sbalzi a cosa era dovuto? e il fatto che mi succedeva solo se mi sdraiavo? in ospedale non l' hanno saputo spiegare.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
gentile utente.
con un consulto telematico posso solo azzardare l'ipotesi di un aumentato afflusso di sangue nei vasi cutanei a causa dell' ipertensione e a farmaci utilizzati nelle fasi del parto. Sdraiandosi poi convogliava sangue dalle parti declivi nella posizione eretta.
non mi viene in mente nessun'altra spiegazione.
A disposizione per ulteriori consulti
[#4] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la cortesia dimostrata.
Devo togliermi dalla testa un altro figlio.
Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
non è stato quello il senso delle mie risposte.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Leggo solo ora mi scuso ma ho avuto problemi con internet. No no lo so che non era quello il senso e io la ringrazio per la cortesia dimostratami. È che io sono molto giù perché non trovo una causa concreta a questo problema. Nessuno mi dice con certezza quello che ho avuto, sembra sia una malattia che non esiste!!! Grazie ancora davvero