Utente 267XXX
gentili dottori,
scusatemi se pongo questo tema, ma ho ancora una idea precisa.

sono molto indeciso se acquistare la lacca.
io porto i capelli lunghi e vorrei utilizzare la lacca. ne usufruirei quasi tutti i giorni, più o meno 5 giorni su 7.
l'uso semi-quotidiano della lacca può essere dannoso per il capello?

distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
certamente il fusto del capello non ne godrà, ma almeno , essendo posto su di esso e non a livello del cuoio capelluto , non vi dovrebbero essere fatti preoccupanti.
Se ne mette poca è meglio, ovviamente.
Cordialità
[#2] dopo  
267477

dal 2014
per la salute del capello è più opportuno optare per la lacca ecologica che si trova in commercio (non in erboristeria)?
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Garanzie non ve ne sono.
Per me ...differenze poche!
cordialità
[#4] dopo  
267477

dal 2014
"essendo posto su di esso e non a livello del cuoio capelluto"

qualora la soluzione fosse spruzzata o degli spruzzi finissero sul cuoio sarebbe pericoloso? cioè la lacca che che si adagia sul cuoio capelluito può essere nociva (magari con un uso costante)?
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Potrebbe originare , a livello potenziale , dermatiti irritative o allergiche.
Cordialità
[#6] dopo  
267477

dal 2014
salve dottore, vorrei chiederle un parere su un aspetto che esula dalla nostra discussione.
premetto che ho i capelli fini e sottili, vado in piscina 4-5 vv a settimana e faccio uso quasi giornalmente di gel ai semi di lino (eccellente!) sia per disciplinare sia per nutrire i capelli

io utilizzavo un balsamo senza siliconi, delicato e rispettoso dei capelli. credo ne facessi un uso improprio perché ne utilizzavo troppo in quantità e su tutte le lunghezze (quindi non solo sulle punte). a volte lo applicavo anche sul cuoio. da circa una settimana ho eliminato dal lavaggio dei capelli l'uso del balsamo. da tale eliminazione ho riscontrato sia dei pro sia dei contro e ora non so come barcamenarmi

vantaggi: i miei capelli sono molto più morbidi e lucidi. quando sono asciutti sono meno appesantiti e meno schiacciati, molto più di districati e presentano molti meno nodi rispetto a quando usavo il balsamo. alla vista appaiono molto più naturali e sani. ma soprattutto ciò che più mi compiace è che si è ridotta considerevolmente la secchezza specialmente sulle punte (mio annoso problema vista le aggressività del cloro)

svantaggi: sembrano più deboli e vulnerabili forse perché non sono più rivestiti di quella pellicola protettiva. sono intrattabili e nodosi quando sono bagnati e umidi (anche se come detto prima da asciutti diventano magicamente molto più disciplinati). ma ciò che più mi preoccupa e infastidisce è che, a causa di questa vulnerabilità, il numero di capelli che mi cadono è aumentato specialmente quando li massaggio durante il lavaggio, quando sono bagnati e li devo asciugare, ma non solo. le due cose, per una constatazione empirica, sono collegate.

insomma, da una parte ne guadagnano indubbiamente in salute dall'altra ne perdono in protezione. quindi vorrei porle due domande:
- alla luce di ciò, è indispensabile l'uso del balsamo per difendere maggiormente dagli agenti esterni oppure posso continuare a non usarlo?
- è possibile che l'aumento della caduta dei capelli (che è ciò che più spaventa) può essere determinato dallo stress del cambiamento di abitudini del lavaggio? che cosa mi conviene fare?