Utente 270XXX
buongiorno , ho 37 anni, peso 108 kg e sono alto 1.73.
cerco di spiegare i miei disturbi, partendo dalla cronistoria di quanto accadutomi:
A gennaio ho avuto un ulcera duodenale con melena dovuta all'assunzione di FANS.
L'ulcera è stata richiusa tramite gastroscopia.
Per due mesi ho poi assunto gastroprotettori inibitori della poma e tutto è andato bene.
Appena smessa la pastiglia ho cominciato ad avere fastidi gastrici, che con il tempo però son andati diminuendo.
Ad aprile ho avuto un episodio, che al pronto soccorso è stato definito come vago-vasale, in pratica ho avuto sudorazione fredda, sensazione di svenimento e fastidi alla teta.
Da quel giorno la mia vita è cambiata, nel senso che spesso mi captia di avere fastidi alla testa, per qualche secondo mi sembra di svenire, oppure mi viene un senso di peso alla respirazione e le gambe diventano leggere.
Ho fatto da allora molti esami, tutti con esito negativo i piu' importanti:
- esami del sangue (tutti nella norma, a parte un leggero valore alto dell'ematocrito e qualche valore del fegato appena fuori i limiti).
- ecografica addominale : tutto ok (a parte fegato leggermente ingrossato)
- gastroscopia di controllo: tutto ok (leggera infiammazione)
- rettoscopia: tutto ok
- visita otorinolaringoiatrico :negativo
- visita neurologica: negativa
- ecografia tiroidea: presenti alcuni piccoli nodi da ricontrollare tra un anno
- RM ipofisi: negativa
Soffro di ipertensione artersiosa (in media 138 - 93 per la quale prendo tutti i giorni Lobivon - una pastiglia la mattina da 5mg) e di cervicale.
Da allora faccio periodi che va un po meglio e altri invece in cui :
- ho questi fastidi alla testa , sensazione di svenimento per qualche secondo, dolore leggero alla tempia sempre per qualche secondo, sensazione di vertigine
- e dopo mangiato lo stomaco si gonfia e produce molta aria.
- dopo mangiato , la sera, crollo subito a dormire
Non so più cosa fare, i fastidi allo stomaco non danno particolari problemi e sono facilmente gestibili, ma quelli alla testa mi stanno dando diversi problemi nella vita quotidiana.
Potete aiutarmi a capire da cosa possono dipendere questi fastidi.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Oltre alla riscontrata cervico-artrosi le consiglio un esame oto-vestibolare.

Quanto all'ulcera duodenale, per evitare nuovi episodi ulcerativi immagino abbia ricercato l'Helicobacter Pylori ed assunto, se presente, idonea terapia eradicante.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Grazia mille per la celere risposta. Volevo comunicarle che ho gia fatto l esame oto vestibolare ed é risultato tutto nella norma. Anche l esame per l helicobacter é risultato negativo ma continuo ad avere questi fastidi alla testa, e non so da osa dipendano, stomaco? Ansia? Altro?
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La negatività delle varie indagini
e la sua probabile aerofagia (ingoiare aria), tipica dei soggetti ansiosi (<<dopo mangiato lo stomaco si gonfia e produce molta aria.>>),
deporrebbe per fattori psicogeni, fermo restando la sua cervicoartrosi.
[#4] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora per la cortese risposta.
Volevo porre ancora una domanda.
Oltre all'ulcera duodenale, la gastroscopia ha rilevato un ernia eiatale da svivolamento.
Volevo quindi chiedere se l'ernia eiatlale e la possibile difficolta digestiva possono dare i sintomi da me descritti (fastidi alla testa, senso di svenimento per qualche secondo, senso di vuoto allo stomaco).

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Apprendo dell'ernia,
avendo lei dichiarato
<<- gastroscopia di controllo: tutto ok (leggera infiammazione)>>;

comunque la risposta al suo quesito è no,
non ritengo che i sintomi descritti nella sua ultima replica siano addebitabili all'ernia iatale.

Saluti
[#6] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille ancora,
Pensavo che un eventuale reflusso gastro esofageo potesse dare i fastidi da me descrittii
Può confermarmi che anche questo è da escludere?
[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se i sintomi sono:
<<spesso mi captia di avere fastidi alla testa, per qualche secondo mi sembra di svenire, oppure mi viene un senso di peso alla respirazione e le gambe diventano leggere>>

essi non sono legati al reflusso.

Saluti
[#8] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
GRAZIE MILLE PER TUTTE LE RISPOSTE
GRAZIE ANCORA E BUON LAVORO.
[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Di nulla.

Auguroni