Utente 271XXX
Salve,
sono un ragazzo di 21 anni, da qualche tempo ho diversi dolori.
Ogni notte verso le 5 mi sveglio con un fastidio attorno all' ombelico, e vicino l'appendice, con tachicardia e nausea, cerco di andare in bagno, ma espello solamente aria, dopo 15 minuti ritorno a letto, dove il dolore perdura per alcuni minuti, e mi addormento. Solamente dopo le 8, riesco a defecare (l'odore è diverso rispetto al solito, e il colore tende al marroncino chiaro.
La mattina dopo aver mangiato le fette biscottate con un pò di marmellata, mi viene acidità, e dopo aver bevuto dell'acqua, sento che mi sale tutto.
Da notare, che, dopo ogni pasto (pranzo e cena), vengo colpito dal sonno; di sera mi addormento senza accorgermene.
Durante l'arco della giornata il mio stomaco fa moltissimo rumore, tanto da percepirlo anche le persone che stanno accanto.
La cosa che più mi spaventa è il continuo dolore, o meglio fastidio, vicino al cuore, attorno al gran dentato e l'ascella. (dopo i pasti il battito in quel punto aumenta).
La bocca è continuamente amara, con alitosi, solo dopo aver mangiato una mela riesco a togliere questa sensazione, ma dopo mezz'ora ritorna.
Un giorno per per un mal di testa, presi un voltadvance, dopo l'assunzione, non riuscivo più a camminare ne parlare, ho iniziato a sudare freddo, nausea, tachicardia, e crampi allo stomaco.

(ho anche una leggere ipotiroidite)

La mia dott.ssa m ha prescritto dei fermenti lattici (kaleidon 60), da prendere la mattina prima di colazione, e alcune pillole omeopatiche da prendere 6 al giorno.
Diciamo che funzionano solo per i 20 minuti successivi all'assunzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Sembrerebbe una disbiosi in colon irritabile.
Bene i fermenti,
per il gas usi del Simeticone.

Ovviamente ne parli con la sua dottoressa.

Saluti
[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i suoi disturbi sono compatibili con un colon irritabile su una forte base ansiogena. Ne parli con un gastroenterogo che la saprà consigliare su come controllare la sintomatologia.

Legga un articolo che le può essere di aiuto a comprendere i suoi sintomi:

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-corpo-va-ansia-sintomi-fisici-disturbi.html

Cordialmente