Utente 241XXX
Buongiorno,
approfitto della vostra disponibilità perchè non so più cosa fare..forse mi sto preoccupando troppo ma leggendo diverse esperienze in rete non sono affatto tranquillo.
Sono circa 10giorno che ho un lieve fastidio alla gola, così per scrupolo alcuni giorni fa sono andato dal medico.
Toccando il collo ha detto che ho un linfonodo leggermente ingrossato e mi ha prescritto un antinfiammatorio.
La cosa che mi preoccupa è che questo linfonodo ingrossato ce l'ho da ben prima del mal di gola (parlo di mesi da quando me ne sono accorto ma non escludo anche da più tempo) e non è affatto doloroso.
Non è grandissimo (un fagiolo circa) e si sente solo facendo una leggera pressione con il dito.
Prima della visita dal dottore non ci avevo mai dato peso, non considerando potesse essere un linfonodo.
Cosa devo fare? Ora sono 4 giorni che assumo questo antiinfiammatorio, ma il linfonodo è sempre lì...grosso come alcuni mesi fa.
Non essendo il relazione con il fastidio alla gola, ho timore possa essere qualcosa di serio..soprattutto perchè non è doloroso.

Grazie


[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore, verosimilmente non è nulla di particolare. ma se il linfonodo è li da tempo varrebbe la pena farsi fare una ecografia al collo ed eventualmente un agoaspirato per vedere al microscopio ( citologia)di cosa si tratta.
cordialmente
gerunda
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Innanzitutto Dottore grazie per la risposta.

Da quello che però riesco a capire la cosa non promette nulla di buono..so bene che così è difficile effettuare una diagnosi così ma a inizio luglio ho effettuato i normali esami del sangue ed era tutto ok e questo linfonodo era già palpabile.
Dice che dovrei comunque preoccuparmi?
Domani andrò dal dottore per prenotare l'ecografia, ma devo fare anche l'agoaspirato?

Grazie ancora

[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Caro Signore,
di fronte ad un problema è necessario fare cosa può essere utile. Nel suo caso un linfonodo può essere l'espressione di un eisito di tonsilliti di anni fa o di problemi infiammatori ai denti o altro. La cosa seria da fare è vedere con una ecografia se gli organi del collo sono a posto. L'indicazione all'agoaspirato deriverà da quello che si vedrà alla ecogafia. Non deve pensare alla preoccupazione, ma ad avere risposte chiare ad un problema. L'unica cosa da non fare una volta che ha evidenziato un problema è quello di lasciare perdere.
cari saluti
gerunda
[#4] dopo  
Dr.ssa Claudia Baiocchi
24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,
concordo assolutamente con il collega.
Va fatta in prima battuta l'ecografia del collo, che darà sicuramente indicazioni al passo successivo che oggi non siamo il grado di prevedere , ma solo ipotizzare.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
oggi pomeriggio andrò sicuramente dal medico.
Scusate se sono stressante, ma questa notte non sono riuscito a chiudere occhio pensando a questa cosa.
Se l'ipotesi del passo successivo all'eco è l'agoaspirato, è probabile che non sia una cosa "tanto bella"?
Il fatto che non sia doloroso mi pare di aver capito che non è un segno poistivo, ma in tutti questi mesi le dimensioni non sono cambiate.

Dovrei ripetere gli esami del sangue con qualcosa di specifico? (come avevo scritto a luglio ho eseguito i soliti esami di routine ed erano tutti ok).

Grazie ancora

Saluti
[#6] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Caro Signore, non faccia le cose più grandi di quello che sono. Nella maggioranza dei casi i linfonodi ingrossati come il suo non rappresentano nulla. Sono solo l'esito di infiammazioni precedenti. Ciononostante la precauzione non è mai troppa.
Stia tranquillo e faccia le indagini che le ho consigliato.
cordialmente
gerunda
[#7] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Concordo pienamente con Lei..la precauzione non è mai troppa..meglio un esame in più, di uno in meno...
Ho però un picollo dubbio: dall'eco è possibile capire già qualcosa sulla possibile causa (escludendo quindi quelle più gravi) o per queste cose è comunque necessario l'agoaspirato?

Grazie

saluti
[#8] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Caro Signore,
l'ecografia serve per definire se c'è qualche cosa o per escluderlo. Se non si trova niente a giudizio del suo medico può essere opportuno effettuare ugualmente l'agoaspirato. Bisogna attendere però il referto dell'ecografia
cordialmente
gerunda
[#9] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
in attesa di ritirare l'esito degli esami del sangue ieri ho eseguito l'ecografia al collo.
Ecco il referto:
"La tiroide e le ghiandole sottomandibolari presentano dimensioni e struttura regolare. In sede latero-cervicale a destra due formazioni linfonodali di diametro massimo di mm 14,6 con caratteristiche ecografiche flogistico-reattive".

Prima di andare dal medico volevo attendere anche gli esami del sangue in modo da avere un quadro un pò più completo, ma alla luce di quanto emerso dall'ecografia, secondo voi dovrei preoccuparmi?
la cosa che mi lascia perplesso è che sono diversi mesi che questo linfonodo (al tatto ne riesco a percepire solo uno) è sempre gonfio.


Grazie mille

Saluti
[#10] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
ho finalmente ritirato gli esami del sangue:

WBC 8,6
RBC 4,91
HGB 14,9
HCT 44,2
MCV 90,1
MCH 30,4
MCHC 33,8
RDW 13,0
PLT 211
MPV 11,5 * (RIF 7,0 - 10,0)

NEUTROFILI 50,1
LINFOCITI 32,6
MONOCITI 8,6
EOSINOFILI 7,4
BASOFILI 1,3

TRIGLICERIDI 55
COLESTEROLO 173
HDL COLESTEROLO 71
GLUCOSIO 94
CREATININA 1,10
GOT/AST 25
GPT/ALT 17
FOSFATASI ALCALINA 66
GAMMA-GT 21
ACIDO URICO 5,9
PROTEINI TOTALI 6,8
FERRO 144
TOXO IGB 0
TOXO IGM 0,01
MONOTEST NEGATIVO
ELETTROFORESI PROTEINE
ALBUMINA 61,4%
ALPHA1 2,6%
ALPHA2 13,7%
BETA 10,6%
GAMMA 11,7%
RAPP A/G 1,59
PROT TOT 6,8 (G/DL)
CUPREMIA 63 * (RIF 65-165)
TSH REFLEX 3,090


gli unici valori leggermente fuori range sono MPV e CUPREMIA (pratico molto sport e non so se questo possa influire su questi valori)

Ho anche fatto una ortopanoramica alle arcate dentarie per escludere anche questa causa e il referto è:

"esiti granulomatosi a carico del VI inferiore di sinistra."

il linfonodo invece è a destra.

il referto dell'ecografia al collo invece è:"La tiroide e le ghiandole sottomandibolari presentano dimensioni e struttura regolare. In sede latero-cervicale a destra due formazioni linfonodali di diametro massimo di mm 14,6 con caratteristiche ecografiche flogistico-reattive"

Che altro devo fare? io sto bene, non ho alcun sintomo ma ora questa cosa mi sta facendo preoccupare molto.
Da questi esami si può escludere linfomi o cmq cose "brutte"?

grazie per le vostre risposte


[#11] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno, a seguito del linfonodo ingrossato ho deciso di effettuare una visita ematologica.
Secondo il Dottore che mi ha visitato la diagnosi è : linfoadenopatia aspecifica di presumibile genesi infettiva pregressa.
Per precauzione mi ha consigliato un'ecografia completa all'addome in cui non è stato segnalato nulla fuori dalla norma (a parte una piccola calcificazione intraparenchimale a livello della prostata).

Dopo esami del sangue, eco al collo e tiroide, visita ematologica e eco all'addome, dovrei continuare con gli accertamenti oppure potrei "dimenticarmi" di questo linfonodo e magari controllarlo soltanto una volta l'anno?

Attendo con ansia un vostro consiglio

grazie
[#12] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Cara Signora,
se i linfonodi si mantengono dopo una terapia antiinfiammatoria potrebbe essere utile effettuare comunque un agoaspirato. con quello dovrebbe terminare i suoi probpemi anche perchè altro non c'è. In ogni modo valuti la cosa con il suo medico che palpando i .infonodi si può fare una idea se si ingrandiscono, regrediscono, se sono duri o infiammatori.
cari saluti
gerunda