Utente 271XXX
Buongiorno,mio figlio è stato operato nel gennaio 2012 per pneumotorace recidivo ,hanno eseguito un apicectomia polmonare sx con exeresi di bolle e microblebs +intalcamento dell'apice in videotoracoscopia sinistra ( microblebs diffuse a tutto il lobo superiore ).Nei mesi successivi ha avuto episodi di dolore nella zona dell"intervento ma sempre di lieve durata.Due giorni fa durante una partita di calcio ha avuto una fitta intensa e la sensazione di affanno respiratorio.Condotto al pronto soccorso di zona ,tramite lastra toracica non hanno riscontrato nessun pnx.Da due giorni mio figlio avverte continuamente il dolore se fa dei movimenti e la netta sensazione di uno sfregamento interno nella zona dell"operazione .Alla dimissione ci avevano detto che episodi dolorosi si sarebbero potuti manifestare ma ci chiediamo se è normale di questa entità e durata e sopprattutto con questa netta sensazione di movimenti interni.Mio figlio ha 16 anni è alto 185 cm longilineo e ha sempre svolto attività sportiva in una società calcistica, alla dimissione ci hanno detto che poteva tornare a fare una vita completamente normale sport compreso ma dopo questo nuovo episodio viviamo con l'ansia di una ricaduta,oltre all'aspetto emotivo del ragazzo.Cosa ci consiglia di fare se i sintomi descritti dovessero persistere ?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

se le radiografie del torace, anche ripetute, continuano a risultare negative non consiglierei approfondimenti diagnostici ulteriori.
L'esecuzione di una TC sarebbe confondente e potrebbe avere ripercussioni emotive maggiori dei vantaggi teorici che potrebbe dare.

La saluto cordialmente