Utente 655XXX
mi è stato diagnosticato un diabete mellito latente. Il valore massimo raggiunto è stato di mg 470.Dopo un dieta rigorosa e dopo un mese i valori si sono quasi normalizzati con valori glicemici al mattino che oscillano tra i 90 mg e i 129 mg, mentre i valori post prandiali oscillano tra i 146 mg e i 112 mg.
invio questa richiesta perchè , pur avendo i valori nella norma ad eccezione del colesterolo che è rilasito da 170 mg a 207 mg, e un lieve abbassamento di globuli rossi ( 4.850.000 ) e diminuizione del valore globurale dell'emoglobina e dell'eritrocito, non riesco ad aumentare di peso.
infatti sono passato da 68 Kg. all'inizio della diagnosi ( Marzo ) a 58 Kg. di peso coprporeo ad oggi.
Ci può essere un problema con il metabolismo o la dieta troppo rigida può provocare la carenza di proteine?.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
104

Cancellato nel 2012
Caro utente,prima di tutto non esiste il diabete mellito latente ma delle condizioni intermedie fra la normalità ed il diabete mellito vero e proprio che si chiamano rispettivamente Alterata Glicemia a digiuno (IGT) ed Ridotta Tolleranza ai carboidrati (IGT) che con dieta adeguata ed esercizio fisico possono regredire. Quindi se lei ha perso peso con una dieta adeguata è bene se mantiene il peso che ha perduto perchè il riacquisto del peso perso potrebbe comportare un nuovo aumento della Glicemia e quindi tornare in una delle condizioni dette prima oppure nel Diabete Mellito vero e proprio.
Le cose sono diverse se invece le hanno posto diagnosi di LADA cioè diabete mellito autoimmune dell'adulto cioèuna specie di diabete mellito tipo 1 quello che di solito insorge nei ragazzini e che necessità fin dall'inizio di terapia insulinica che in questa forma ha una durata di insorgenza molto piùlunga e può quindi comparire nell'età adulta può anche non richiedere terapia iniettiva all'inizio.
Come capirà quindi la situazione è un pò complessa ma sono sicuro che il suomedico di fiducia o specialista diabetologo di riferimento le saprà spiegare meglio e più a lungo di me le cose.
Sono comunque sempre a sua disposizione per ulteriori chiarimenti
Cordiali Saluti
Dr. Fabio Baccetti