Utente 104XXX
Buongiorno vorrei avere dei pareri perchè da circa 2/3 mesi mio padre ha l'affanno anche x fare le scale...è un ex fumatore e soffre di fibrillazioni che cura da sempre con lo stesso farmaco.Ad aprile ha fatto dei controlli e aveva i globuli bianchi 10,84 M.C.H. 32,30 Glicemia 124 il resto nella norma anche la creatinina a 1.2 poi è subentrato questo affanno cosi si è ricoverato.Durante la degenza sono stati effettuati esami ematochimici:
creatinina 1.75 azotemia 57mg/dl HGB 11.6 g/dl VES 18 mm Esami urine albuminuria (+) microalbuminuria 91.0 mg/dl glicosuria (+) emoglobinuria (+) 5-8 leucociti pcm. restanti esami nella norma compreso profilo glicemico ed HbA1C.
ECG: ritmo sinusale freq 75/min lievi alterazioni della fase di ripolarizzazione nelle derivazioni del ventricolo sx
RX torace: non alterazioni parenchimali in atto.Emidiaframma dx sollevato.Non versamento pleurico.ICV nei limiti
SPIROMETRIA: BPCO lieve
ECOCARDIOGRAMMA: Volumetria delle camere cardiache nei limiti della norma.Lieve ipertrofia concentrica del ventricolo sinistro.Normale cinesi regionale e globale del ventricolo sinistro (F.E.=60%).Normale morfologia e funzionalità degli elementi valvolari. Assenza di flussi valvolari patologici.Pattern mitralico da alterato rilasciamento del ventricolo sinistro (E/A<1).Pericardio indenne.
ECOGRAFIA EPATOBILIARE E RENI: Fegato di dimensioni moderatamente aumentate con ecostruttura finemente ipercogena e disomogenea come per steatosi apparentemente esente da alterazioni focali di significato patologico.Vena porta pervia e di calibro regolare.Vie biliari intra-ed extra-epatiche non dilatate.Esiti di colicistectomia.
Reni in sede nella norma per volume e morfologia con rapporto cortico-midollare conservato e regolare disposizione degli echi pielici.Multiple formazioni litiasiche d'ambo i lati a da riferire a calcoli di cui il maggiore al III medio a dx (Dmax 8mm). Vie escretrici bilaterali non dilatate.
Assenza di versamento libero e di significative linfoadenomegalie in addome superiore.
ECOCOLORDOPPLER TSA: Assenza di segni ultrasonografici di patologie trombotiche a livello dei vasi esplorati nei tratti extra-cranico: succlavie carotidi comuni interne ed esterne nonchè le biforcazioni e le vertetebrali esplorate al Tillaux circolo oftalmico normodirezionato con test di Maroon-Mùller negativo.Discreti segni di sclerosi parietali a livello di tutti i vasi esplorati con valutazione ispessimento intimale (<1.5 mm) in tutti i distretti.
Pervietà delle arterie vertebrali nel tratto cervicale simmetriche e regolari.
La diagnosi di litiasi renale bilaterale IRC a recente insorgenza BPCO-FA PAROSSISTICA.
Ha effettuato ecografia apparato urinario.Reni regolari per sede dimensioni ed ecostruttura.
Rapporto cortico-midollare conservato. Due piccoli calcoli caliceali medi di circa 4 mm a destra. Aggregato litiasico di circa 7 mm nel terzo settore inferiore del rene di sinistra.
Assenza di dilatazione delle vie escretrici.Vescica poco distesa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
144768

Cancellato nel 2014
Gentile Signora,
Da quanto ha scritto, ritengo che suo padre sia affetto, oltre che da BPCO (dovuta al fumo), anche da cardiopatia ipertensiva che spiegherebbe la dispnea, la comparsa di fibrillazione atriale e la comparsa dell'insufficienza renale.
L'unico consiglio che le posso dare è di fare una visita cardiologica ed una visita pneumologica, per verificare quali siano i margini di intervento con la terapia farmacologica. Ovviamente, data la cronicità di questa condizione patologica, è opportuno che suo padre sia seguito periodicamente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie x l'immediata risposta....ma papà ha le fibrillazioni da 16 anni che cura da sempre con un farmaco e da circa 5/6 forse anche di piu..ha smesso di fumare questo affanno gli è comparso da pochissimo...qualche mese.....ma è molto grave come situazione???anche questa insufficienza renale....
[#3] dopo  
144768

Cancellato nel 2014
Proprio perché i sintomi sono iniziati da poco tempo e non erano presenti ad aprile, suo padre va visto nuovamente. Sulla gravità non le posso rispondere, poiché per poterlo fare, lo dovrei visitare.
Intanto perché non ne parla col medico di famiglia? Che tra l'altro la potrebbe indirizzare ad uno specialista di sua fiducia?