Utente 271XXX
cari dottori sono un ragazzo di 20 anni che da quasi due anni ormai essendo una persona molto ansiosa convive con un angoscia riguardante una ciste sul testicolo scoperta appunto circa due anni fa appena scoperta subito ho fatto delle visite specialistiche e a seguire ecografia con color doppler esattamente il 29/10/2010 ne riporto il referto (TESTICO LI NORMALI PER SEDE E MORFOLOGIA. DIMENSIONI NORMALI (DEX 5.2x2.2x3.4cm , VOLUME 21,4 cc; (SIN 5.2X2.2X2.9 cm, VOLUME 17,2 cc;)
struttura omogenea con normale ecogenicità del parenchima. NON LESIONI FOCALI SOLIDE. PICCOLA FORMAZIONE ANECOGENEA A PARETI REGOLARI E DI NORMALE SPESSORE A CARICO DELL'ALBUGINEA IN SEDE POLARE SUPERIORE DEX (0,2cmm).
epididimi normale per morfologia, dimensioni e struttura. ecogenicita parenchimale normale. non lesioni focali solide. formazioni cistiche a contenuto liquido a pareti regolari e di normale spessore localizzate nella reggione cefalica bilateralmente (0,2->0,5 cmm).
NON IDROCELE NON VARICOCELE CONCLUSIONI
CISTI DELL'EPIDIDIMO, CISTI DELL'ALBUGINEA A DEX
sia l'ecografo che il dottore mi dissero di stare tranquillo xche non era assolutamente niente dopo sei mesi circa il 25/05/2011 ho ripetuto l'ecocolor doppler riporto solo nota importante QUADRO INVARIATO RISPETTO AL CONTROLLO DEL 29/10/2010 ancora con l'ansia perche documentandomi vedo che ogni eccrescienza sul tesicolo non mobile e sospetta anche essendo stato rassicurato da piu medici aspetto un anno esattamente il 21/05/2012 ripeto l'ecocolordoppler e stessa cosa QUADRO INVARIATO RISPETTO AL CONTROLLO DEL 25/05/2011 ritorno dall'andrologo che mi continua a dire che è tutto apposto e mi fa fare uno spermio gramma e delle analisi con markes tumorali a detta sua cosi per prevenzione comq sia spermiogramma che analisi del sangue tutto ok ora dopo circa due anni che controllo questa cisti ed è sempre tutto apposto posso stare assolutamente tranquillo o c'è anche un piccolo dubbio che ci sia qualcosa di sbagliato? perche veramente con questa ansia dovuta a una cosa psicologica non ce la faccio piu ho chiesto addirittura di togliermela per vedere cos'èra ma non hanno voluto quindi vi chiedo per favore di potermi rispondere almeno piu pareri mi farebbero tranquillizzare ulteriormente xche ne ho davvero bisogno vi ringrazio in anticipo per l'attenzione e mi scuso per il linguaggio poco professionale e le domande forse stupide però ho bisogno di ulteriori rassicurazioni per togliermi una volta per tutte questa cosa dalla testa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

le cisti di cui ci parla sono un reperto assai frequente nella pratica comune e non necessitano di alcuna terapia ma solo di un controllo nel tempo, dopo due o tre anni in assenza di una sintomatologia. Quindi stia tranquillo che lei ha fatto ben di più di quello che si poteva fare.

un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Caro dottore la ringrazio per il tempo dedicatomi Cmq lei si riferisce alla ciste dell'albuginea non dell'epididimo giusto perche a me e quella che mi preoccupa e appunto quella dell'albuginea perche e attaccata al testicolo e appunto mi hanno detto che e una cosa rara mentre quelle dell'epididimo nn mi preoccupano affatto perche so che sono comunissime la ringrazio ancora in anticipo per la risposta
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
esatto, mi riferivo alla ciste dell'albuginea che va controllata nel tempo.

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
quindi anche queste cisti dell'albuginea sono assai frequenti ? perche documentandomi ho letto che sono rare la ringrazio per l'attenzione e il tempo che mi sta dedicando
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non vedo l'importanza se rare o frequenti e comunque innocue, l'importante è valutarle nel tempo.