Utente 766XXX
Salve. Ho 26 anni. In breve: ad aprile 2011 ho scoperto di avere l'hpv ad alto rischio con condiloma piano sull'utero sul quale è stata effettuata una bruciatura. Nella colposcopia successiva è stato trovato un mosaico sull'utero sul quale sono state eseguite 2 biopsie: ore9 e ore12 con risultato cervicite cronica. (colposcopia effettuata due volte con il medesimo riultato: mosaico sull'utero con cervicite cronica).

Il gine mi ha detto che le risposte erano buone ed era segno che l'hpv stava scomparendo. Nei pap test successivi, gennaio 2012 e aprile 2012, il risultato è stato: adeguato - alcune paracheratosi. L'ultima colposcopia (fatta a maggio 2012 durante il periodo ovulativo in cui sono rimasta incinta) riportava ancora quel mosaico uguale all'ultimo visto tanto che non hanno neanche fatto biopsie ma consigliato il test DNA dell'HPV. Il risultato del dna dell'hpv è stato: soddisfacente per i ceppi ad alto rischio.
Potrebbe essere che ancora sia affetta dall'hpv, nonostante i pap test siano tutti negativi, essendoci questo mosaico? Con l'inizio della gravidanza (sono alla 20 esima settimana) la gine mi ha detto che è tutto negativo e il follow up sarà tra un anno, esattamente dopo il parto. La mia peroccupazione è questo mosaico: potrebbe essere un rischio per me (per il feto mi hanno detto che non ci sono problemi), c'è un modo per monitorare se, con la crescita e la dilatazione dell'utero, questo mosaico potrebbe diventare qualcos'altro? La ringrazio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non deve preoccuparsi se l'HPV test è positivo e il pap test negativo, è segno che il virus (HPV) non si è integrato nel DNA cellulare e quindi non ha creato danni cellulari( displasie).
La valutazione va fatta dopo l'espletamento del parto. In ogni caso le biopsie mirate hanno dato esito negativo per displasie,quindi si tratta solo di infezione latente.
SALUTI