Utente 270XXX
buonasera gentili medici,sono un ragazzo di 35 anni e sono 3 mesi che sono molto preoccupato dalle cose strane che mi sono e che mi stanno succedendo.ho lavorato per circa 5 mesi in un deposito di vernici e sostanze tossiche,intorno alla meta' di luglio un giono mi succede di sentirmi un gran bruciore alla gola,mi recai dal mio medico di base e mi consiglio' di andare al pronto soccorso,mi visitarono e dissero che avevo la gola infiammata.per precauzione mi fecero gli esami del sangue e un flebo,come esami mi fecero i vari emocromocitometrico e formula leucocitaria.gli unici 2 che risultarono fuori dalle norme sono i seguenti:formula leucocitaria(sangue)monociti risultato10.1% riferimento(2,0-10,0) e eosinofili risultato 0,9% riferimento(1,0-6,0).mi diedero la cura con sedocalcio e deltacortene per 3 giorni durante i quali il bruciore non passo'.sono 5 anni che soffro di ernia iatale e come terapia a cicli prendo il domperidone e omeprazolo.successivamente il mio medico di base mi consiglia di fare una gastroscopia di controllo per stare tranquilli,risultato:ipocontinenza cardiale,duodenite iperemico-erosiva,riprendo la terapia a dosaggio pieno con 4 pastiglie al giorno cioe' 1 omeprazolo a digiuno e 1 prima di coricarsi alla sera e 1 di domperidone prima di pranzo e di cena.circa 2 giorni dopo comincio ad avere qualche fastidio all'addome con qualche fitta all'altezza della prostata e avere una pesantezza al testicolo sinistro,prenotai una visita dall'urologo e mi disse che i testicoli son ben formati e per quanto riguarda la prostata e' tutto a posto.nel frattempo il bruciore e il senso di avere un peso in gola non passa(sono passati 15giorni dalla visita in pronto soccorso)e prendo un appuntamento con un otorino che mi visita e esegue una endoscopia pero' risulta tutto a posto e non mi prescrive farmaci.nel giro di 15 giorni perdo 15 kg per lo stress accumulato.nel frattempo il senso di bruciore e pesantezza alla gola e' quasi passato e si presenta un nuovo problema cioe'(da circa 7 giorni) dolori in vari punti della schiena e al petto con alcune scosse tipo punture alche' il mio medico di base mi prescrive 1 visita da un pneumologo per accertare di piu' il problema.il pneumologo mi visita,mi prende la pressione che e' 120/70 e misura l'ossigeno nel sangue che risulta 97%,mentre mi visito' gli chiesi se per caso tutti questi disturbi erano causati da qualcosa che ho respirato(essendo stato nel magazzino sopra citato) e che dagli esami non siano usciti.lui mi disse che non e' stato respirato nulla e mi consiglio' di fare per sicurezza una radiografia al torace e in piu' esami del sangue:emocromo,ves,tas,ra test,spero di essere stato molto chiaro nella mia descrizione degli esami e vi porgo i miei migliori saluti.arrivederci

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, ritengo che le sue problematiche debbano essere inquadrate in un contesto generale con il suo curante, considerando una componente di stress importante che lei ha vissuto e sta vivendo tuttora, in modo da sottoporsi a pochi esami appropriati che non le creino ulteriori disagi. Personalmente non si evince dalla sua descrizione una patologia di chirurgia generale in atto.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore,per caso dovrei girare la mia domanda sotto un'altro tipo di problema?grazie.buona serata
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, ritengo che la prima cosa da fare sia una visita da parte del suo curante e poi eventualmente se non dovesse essere soddisfatto, potrà ripostare la sua problematica a seconda dell'orientamento del suo medico.
Saluti.