Utente 152XXX
Qual è la relazione tra il cortisolo urinario/24h e la quantità di diuresi? Se questa è bassa, quello è alto?
Grazie per l'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

l'aumento o la diminuzione del cortisolo nelle urine può indicare un'attività aumentata o diminuita delle ghiandole surrenali, ma si devono fare altri esami più mirati per capire quale sia il vero problema ed arrivare ad una più precisa diagnosi.

La correlazione con la diuresi da sola non ci dà alcun elemento clinico "assoluto" su cui discutere.

Per questo motivo bisogna sentire il suo medico di famiglia e poi a ruota un bravo endocrinologo.

Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dott. Beretta.
La mia domanda, tuttavia, era volta a capire la relazione tra quantità di diuresi e cortisolo libero in quanto, in un consulto del 10/2/2010, leggo che un medico, rispondendo ad una domanda (di un altro utente) sullo stesso tema, afferma che "1200 di diuresi non è gran chè".
Personalmente ho eseguito una serie di esami: azotemia, creatinina, clearance creatinina, microalbuminuria, sodio ematico e urinario, potassio ematico e urinario, cortisolo ematico, renina, aldosterone, catecolamine plasmatiche e urinarie. Tutto nei limiti di norma. Solo il cortisolo urinario è risultato alto: 308 mcg/24h (rif. 30-220). Ho poi ripetuto, su indicazione del mio medico curante, l'esame del cortisolo urinario: 233 mcg/24 (rif. 30-220). In entrambi i casi la diuresi era di circa 1500 cc.
Il medico di laboratorio e il mio medico curante sostengono che non siano valori preoccupanti, considerato anche il quadro complessivo.
Ho eseguito anche un'ecografia di reni e surreni con doppler delle arterie renali che non evidenzia alterazioni.
Grazie ancora per l'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua le indicazioni del suo medico curante e con lui monitorizzi la sua situazione clinica che non sembra, dai dati che lei ci indica, drammatica.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Ho rifatto, su indicazione del medico curante, l'esame del cortisolo urinario. L'esito è ancora ai limiti superiori: 242 mcg/24h (rif. 30-220). Egli crede che sia sufficiente monitorarlo di tanto in tanto poiché ritiene che i miei valori non escano di tanto dalla norma.
Io, leggendo su numerosi siti medici l'esistenza di una stretta relazione tra ipercortisolismo e patologie endocrine (v. Cushing), temo che i miei valori fuori dalla norma sia attribuibili a queste. Sarebbe opportuno approfondire ulteriormente?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in linea con il medico di famiglia, senza furie, può essere fatta, se la situazione persiste, anche una valutazione con esperto endocrinologo; una tale valutazione non viene negata di solito a nessuno.

Cordiali saluti