Utente 271XXX
Salve, sono ormai 3\4 mesi che prendo antibiotici x continue recidive da streptococco emolitico gruppo a ( sbea ), augmentin 2 volte, avalox, rochefin ma dopo 10 giorni che termino il trattamento puntuale ritorna la febbre a 39 con poche ore e mal di reni da impazzire e questo mi fa preoccupare ancor più in quanto ho sentito parlare di febbre reumatica.Ormai ho capito che il mio medico di famiglia non è in grado di risolvere il mio problema che mi sta devastando , in quanto non riesco più a lavorare o 3 bambini piccoli che non riesco più a seguire, alla luce di ciò vi chiedo un aiuto quanto prima vi sia possibbile visto che anche in questo momento che vi sto scrivendo sono con la febbre alta e in attesa dell'ennesimo tampone con antibiogramma ma del quale non mi fido più !! Ho letto che bisogna eradicare lo streptococco con punture di BENZATIL-PENICELLINA abbinate a CLINDAMICINA 20mg die orale in 3 dosi x 10 giorni che ne pensate è il mio caso ? o ritento x l'ennesima volta l'antibiotico di turno indicato dall'antibiogramma ?
[#2] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
A questo punto, è assolutamente necessario che si sottoponga ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica per decidere sulla terapia da farsi che puo' essere quella da lei citata o quella con autovaccino. Le consiglio di far fare anche il tampone ai suoi Familiari. Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
La prego di aiutarmi in quanto non riusciamo a risolvere. Il punto è proprio questo x quanto riguarda mia moglie continua anche lei ad essere positiva da mesi ed a prendere l'antibiotico con me ma lei è totalmente asintomatica praticamente se non era x i miei febbroni lei non si accorgeva neanche di averlo e x quanto riguarda i bambini ai 2 gemelli di 3 anni che avevano febbre ed erano positivi al test rapido la pediatra a prescritto augmentin x entrambi mentre l'altro di 7 anni lo devo ancora portare a fare il test. Il problema è che sia dal pediatra che i medici di famiglia non riusciamo a farsi capire su ciò che stiamo passando da mesi non ci ascoltano ci danno solo gli antibiotici anche x loro ogni volta che sono positivi ma a giro torna a tutti !! è come gridare senza voce aiuto che fare ? Le chiedo :
1) Mi spiega cos'è l'autovaccino ? Ne parlo col mio medico che è la prima volta che ne sento parlare.
2) Mia moglie totalmente asintomatica deve prendere gli antibiotici ?
3) E i bambini come comportarsi ?
4) Io abito a Roma esiste un centro specializzato x questo tipo di problemi magari che si occupi proprio di un eradicazione a livello familiare ?

Scusate le domande ma vi prego di aiutarmi non so più come fare ? GRAZIE !!

[#4] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
In pratica, l'autovaccino è un vaccino "personalizzato", confezionato con la messa in coltura del germe che emerge dal tampone: in questo caso lo streptococco. Questo vaccino cosi' ottenuto viene somministrato in dosi crescenti e, generalmente, dà ottimi risultati, ovvero l'eradicazione del batterio.
E' bene che la sua Signora, positiva al tampone, esegua la terapia specifica antibiotica per l'eradicazione del batterio, cosi' come i Bimbi.
Potete tranquillamente rivolgersi presso un ambulatorio otorinolaringoiatrico di un ospedale di Roma, mentre i Bambini presso l'Ambulatorio di Pediatria. Cordialmente
[#5] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
OK l'autovaccino sembra un ottima idea che mi chiedo perchè il mio medico di base non mi ha mai nominato in questi mesi di mia sofferenza...Le chiedo mi sa indicare a roma qualche laboratorio che esegue questo vaccino e se mi sa dire se sia 1 cura lunga o un iniezione sola dopo che hanno creato il mio vaccino dal tampone. Inoltre il mio problema che al momento che vado a fare il tampone x estrapolare il mio vaccino come sempre quando sto male avrò circa 39 di febbre e mi chiedo come funziona creano subito il vaccino e me lo iniettano e mi cura anche la febbre o dovrò cmq assumere x l'ennesima volta antibiotici insieme al vaccino ? Ho sentito anche di persone che hanno risolto con i LISATI BATTERICI può darmi delle informazioni a proposito e dirmi se fanno al caso di chi come ha avuto numerose recidive ?
INFINITE GRAZIE !!!
[#6] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'autovaccino, purtroppo, non è conosciuto da parte di molti Colleghi. A Roma, viene prodotto da un solo Laboratorio di Analisi cliniche (od almeno credo) che, per ovvi motivi pubblicitari, non posso menzionare in questa Sede. Per quanto riguarda l'utilizzo dei lisati batterici, certo, possono essere molto di aiuto, ma non credo nel suo caso. Sempre circa l'autovaccino, questo è costituito da diverse fiale a dosi progressive che devono essere iniettate settimanalmente. Mai assumerel'antibiotico prima del quarto giorno dall'inizio del rialzo termico: con o senza antibiotico, una tosnsillite ha una durata media di quattro giorni. Assumeresolo del paracetamolo od un fans. Buona giornata
[#7] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Dottore mi scusi ma non mi è molto chiaro il fatto che lei dice di non prendere l'antibiotico prima del 4 giorno dall'inizio del rialzo termico in quanto quando sopra le ho chiesto se mia moglie anche lei positiva al tampone ma totalmente asintomatica dovesse prendere l'antibiotico mi ha risposto di si invece chi magari è positivo al tampone come me e ha sempre 39 di febbre e reni a pezzi, dovrebbe col rischio di infezioni ai reni come dice lei aspettare il 4 giorno..e cmq le dico che 2 volte ho provato ad aspettare e sono finito al pronto soccorso che deliravo dove mi hanno fatto flebo di rochefin e bentelan!! scusi le dico questo non x polemizzare ma x capire bene . E a proposito le chiedo perche ormai associata alla febbre elevata mi si associa sempre forte dolore ai reni ? Se provassi ad aspettare ( sempre che sia il caso ) che il mio sistema immunitario reagisse all'infezione non rischio un danno ai reni visto il forte dolore che ogni volta ho ? Inoltre il medico di base mi sta facendo prendere delle bustine di IMMUNOTOP pensa siano utili ? X concludere riguardo l'autovaccino in che modo privato visto che non si può pubblicizzare può darmi informazioni riguardo al centro che lo pratica ed inoltre la cura da praticare del vaccino ( ad esempio quante punture x quante volte ) valutare gli effetti e cmq seguirmi a chi spetterebbe allo stesso centro che lo esegue ho devo mettere in comunicazione poi un otorino che segua poi il centro x decidere le dosi e come procede la cura !! Grazie e buona giornata !!!
[#8] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cerchiamo di andare per ordine. E' ovvio che, in caso di positività allo streptococco beta emolitico del gruppo A si debba procedere alla sua eradicazione con terapia antibiotica od autovaccino. Non prendere in considerazione questo germe, vuol dire rischiare di procurare dani cardiaci, renali, articolari.
Circa l'autovaccino che, ripeto è un vaccino personalzzato, il dosaggio e somministrazioni vengono indicati contestualmente alla consegna dello stesso.
In generale, poi, noi Medici diciamo ai Pazienti di non assumere antibiotici ogni volta che si verifichi una faringotonsillite: con o senza antibiotico, la patologia ha una durata di circa quattro giorni. Si invita, quindi, il Paziente ad utilizzare la terapia dopo il quarto giorno e solo con febbre superiore ai 38,5°. Prendere solo paracetamolo o ans. Ovviamente, questo discorso non vale per i Soggetti con lo Streptococco-
Buona giornata
[#9] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
OK perfetto complimenti x la precisione con cui spiega !! Le chiedo in che modalità privata può indicarmi il centro nel quale fanno l'autovaccino ? Visto che su internet non ho trovato nulla, ed inoltre che ne pensa del fatto che ormai ogni volta che mi ritorna la febbre elevata e risulto positivo al tampone ho anche dolore di reni da impazzire ? Cmq al momento vista la febbre elevata il mio medico di famiglia a voluto riprovare con un antibiotico sensibile all' ABG DALACIN C ( clindamicina ) 2 dosi giornaliere da 300 mg lei che ne pensa possa eradicare lo streptococco visto che abbiamo già fallito nell'ordine con : AUGMENTIN,AVALOX,ROCHEFIN !!
AIUTO !!!
GRAZIE DOTTORE !!
[#10] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Che dirle, mi chiami e le indichero' il Centro ove poter fare l'autovaccino. Cordialità
[#11] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi le avevo chiesto un parere sull'antibiotico che sto prendendo in questo momento DALACIN C (CLINDAMICINA ) 2 dosi giornaliere da 300 mg ,secondo lei è in grado di sconfiggere lo streptococco cosiderando che sono fallite già le cure con AUGMENTIN,AVALOX,e ROCHEFIN ? In aggiunta mi sono state prescritte bustine di IMMUNOTOP x 20 giorni delle quali volevo sapere un suo parere visto che in giro sembra non siano molto conosciute.
Grazie !!
[#12] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se l'antibiotico menzionato risulta fra quelli sensibili, puo' essere valido per l'eradicazione del batterio, altrimenti no.Valda l'aggiunta della terapia immunostimolantei
[#13] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Dottore volevo chiederle un parere riguarda all'immunostimolante (immunotop ) che sto prendendo , il medico mi dice di prenderlo ad oltranza fino a che non esca da tutte queste recidive di streptococco. Che ne pensa ? Inoltre ho sentito parlare molto bene del BRONCHOMUNAL volevo chiederle se agisce come l'IMMUNOTOP o se sono 2 cose differenti e in tal caso se mi può spiegare le differenze e quale tra i 2 consiglierebbe x chi come me ha continue ricadute da streptococco ?
GRAZIE !
[#14] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'immunostimolante viene prescritto per aiutare l'organismo ad aumentare le difese, mentre il lisato batterico menzionato viene dato per evitare le complicanze dell'influenza. Quindi, nessuno dei due è specifico per eradicare il batterio in questione o per evitarne le recidive. Cordialmente
[#15] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Certo, quindi l'immunostimolante serve per cercare di non farsi nuovamente attaccare dal batterio ? o nel caso si venisse ancora a contatto con il batterio ad alleviarne i sintomi ? Inoltre riguardo al fatto di protrarre l'immunostimolante ad oltranza che ne pensa ? lei come lo prescrive in genere ?
grazie !!