Utente 271XXX
Buongiorno,
cercherò di riassumere sinteticamente la situzione. Ho 24 anni e da quando sono bambino ho sempre avuto difficoltà a scoprire il glande. All'età di 6 anni circa, la pediatra ha consigliato di scoprire il più possibile quotidianamente il glande e pulire con un getto d'acqua.
Con il passare degli anni, la situazione non cambiava: con l'erezione il glande non si scopre e l'ipersensibilità del glande non mi da pace.
Per questo motivo, a luglio, ho deciso di effettuare una visita andrologica nel quale mi è stata diagnosticato soltanto "frenulo breve" e non fimosi o altre patologia.
Ieri, durante l'intervento di frenuloplastica, il dottore che mi ha operato ha subito notato la mia ipersensibilità in quanto non riusciva quasi a disinfettarmi da quanto la cosa era per me fastidiosa. Inoltre mi ha detto testualmente "la pelle non scorre perfettamente, sappi che questo intervento non risolverà completamente i tuoi problemi".
Sinceramente, la cosa mi ha spaventato e fatto arrabbiare: possibile che in fase di visita il medico abbia fatto una diagnosi non del tutto corretta?

Parlando in velocità con chi mi ha operato, mi suggeriva di iniziare a pulire quotidianamente il glande con le dita per iniziare a ridurne la sensibilità?
Può questa essere una soluzione o dovrò per forza ricorrere ad una nuova visita medica con conseguente nuovo intervento, tipo circoncisione?
Vi ringrazio anticipatamente.
Buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non potendo vedere è difficile esprimersi in merito ma,a naso,escluderei la circoncisione e penserei ad una postectomia parziale,con asportazione di piccola parte di prepuzio.Va da se che l'ipotesi vada confermata.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo dottore, innanzi tutto La ringrazio per la solerte risposta.
Per quanto riguarda la pulizia del glande con le dita per ridurne l'ipersensibilità amzichè di farlo solo con il getto d'acqua, potrebbe secondo lei essere una soluzione?
Ringrazio nuovamente.
Cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se è sufficiente ad alleviare la sintomatologia,ok.Da questa postazione telematica,non potendo osservare di persona,possiamo solo formulare delle ipotesi.Cordialità.