Utente 132XXX
Gentili dottori,

volevo chiedere alcune delucidazioni riguardo alla eiaculazione precoce. Da premettere che ha da un paio di anni che ci soffro ma in realtà non sono mai andato da un andrologo sia per timidezza e sia perché mio padre che il tempo la farà passare sola come è avvenuto a lui alla mia età. La durata del mio rapporto non è sempre stabile, capita a volte di durare meno di un minuto altre volte anche minuti e rarissime volte è capitato di avere, sempre nell'arco di questi 2 anni circa di problema, rapporti di normale durata. Nell'ultimo periodo avevo provato a vedere se prima del rapporto potevo risolvere la questione durata masturbandomi. In realtà ha funzionato o comunque per adesso funziona. Ovviamente vorrei evitare di masturbarmi sempre prima di un rapporto. Documentandomi un po' in internet, dei laboratori dividono il problema in 4 livelli e secondo dei test forniti da loro online. io dovrei appartenere al livello secondo e da lì ho trovato dei modi per risolvere il problema tramite esercizi di allenamento per i muscoli pubococcigei e di conseguenza migliorare il riflesso eiaculatorio. Questi allenamenti consistono in esercizi di contrazione e rilassamento di questi muscoli, contrarre la pipì quando si va in bagno e tecniche di rilassamento. Mi chiedevo sono davvero efficaci queste cose? Il fatto sta che io non vorrei arrivare a medicinali perché ne sono contrario e una visita dall'andrologo non credo possa farla almeno per ora. Non mi ritengo di essere un tipo stressato o ansioso. Infatti non capisco come mi sia venuta questa sindrome da prestazione dopo anni di sesso senza problemi. Il motivo me lo spiego forse in cattive abitudini di masturbazione ma vorrei trovare il modo di aumentare questa durata del rapporto, il che capita anche con ragazze diverse e ogni volta devo stare con la paura di fallire. Ci sono consigli o esercizi o qualcos'altro utile al fine di migliorare questo riflesso eiaculatorio? Possibilmente in modo definitivo?

Grazie.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la vergogna da andare dell' andrologo è il classico sistema per aggravare le cose: come si miope si vergognasse ad andare da oculstica: eiaculazione precoce da fenomeni prostatici, malformativi del pene, neurologici, ormonali od ansiosi. Poi trovata la causa si da terapia. Detto questo, personalmente i livelli non li conosco, giuro. Ergo vada da collega e vediamo cosa c' è di nuovo, che diagnosi e terapia non si fanno via internet.