Utente 271XXX
Salve, è da + di un mese che ho forti dolori al fianco destro, il dolore si espande per tutto il fianco fino ad arrivare sul dietro, ho fatto ecografia addome completo con nulla di rilevante ed in piu ho fatto tutti gli esami del sangue, urina ed urinocultura ...tutto nella norma. Il dolore è continuo 24 su 24 e non interessa mai la stessa zona, mi spiego meglio avvolte la parte più dolente è sotto l'ultima costola, altre volte più verso il dietro ed altre volte ancora scende quasi ad arrivare all'inguine. Dal momento che sono molto preoccupato e dopo aver fatto i controlli sopra citati cosa potrei fare a riguardo oppure di cosa si potrebbe trattare con tali sintomi? PS: Lo stesso dolore negli ultimi 2 anni mi si è verificato anche altre volte ( 3-4 volte) ma giusto per 4/5 giorni e poi scompariva ed anche in quelle circostanze ho effettuato ECO addome, ma mai nulla di anomalo a parte microcristalli in entrambi i reni; Questa volta invece mi sta durando da + di 40 giorni quindi sto iniziando davvero a preoccuparmi. Spero di essere stato abbastanza chiaro nel specificare il tipo di dolore e spero che possiate darmi qualche buon consiglio in merito....Anticipatamente ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, con la sola descrizione di un sintomo, come capirà è difficile orientarsi. Io le consiglierei prima una valutazione da parte del suo curante e poi a sua descrizione, se la problematica non apparisse chiara nella sua origine una consulenza gastroenterologica oppure urologica.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Dott. Intanto la ringrazio per avermi risposto, volevo informarla che circa 4 mesi fa ho effettuato una Gastroscopia con nulla di rilevante a parte un po' di gastrite, ma cosa strana e' che da anni soffro di acidita' e spesso assumo qualche malox. In merito all' urologo, e' stato lui a consigliarmi ECO addominale e delle vie urinarie con esami di urina ed urinocultura ma come già detto tutto nella norma. Dopo aver visionato il tutto mi dice che sara'un po' di aria nell'intestino che mi provoca questo dolore. Lei che ne pensa? aria nell'intestino dolore x 40gg?........cerco di spiegarle meglio il dolore : come le dicevo e' continuo lungo tutto il fianco, certe volte sento come un senso di pesantezza sul fianco, come se ci fosse qualcosa poggiato sopra, questo appena sotto l'ultima costola e subito nel fianco. Il dolore stando seduto e' piu' insistente ed appena provo ad alzarmi ad esempio sento delle fitte anche più in giù. Tante altre volte invece mi si espande fino all'inguine e mi sento idolorita anche la gamba. Spero di essere stato più chiaro e che lei possa capire di cosa si tratti. Saluti
[#3] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi dott. dimenticavo una cosa, questo dolore non mi impedisce di fare movimenti o meglio appena inizio a fare un qualche movimento si fa sentire con forti fitte x poi scomparire completamente durante l'attivita fisica che si sta svolgendo e ritorna subito dopo . Es. Salire le scale correndo oppure salire una salita di un Km a piedi, durante lo sforzo non accuso dolore. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, che lei abbia fatto una gastroscopia, sostanzialmente non significativa non vuol dire che non soffra probabilmente di un colon irritabile, quindi un gastroenterologo potrebbe aiutarla, mentre se già è stata visitata dall'urologo che le ha escluso correlazioni tra patologie di pertinenza e i suoi sintomi, ha già escluso delle possibili cause. Credo sinceramente dalle caratteristiche dei suoi sintomi di non pensare assolutamente a problematiche più gravi.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dott. Sforza, faro' una visita da un gastroeterologo e le faro' sapere.
[#6] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri.
[#7] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dott. Sforza, in attesa della della visita dal gastroeterologo, mi sono documentato un po sul discorso del colon irritabile, ed ho letto che i sintomi di tale disturbo sono Diarrea e/o Stipsi, ma io non ho nessuno dei due, anzi le posso dire che vado regolarmente in bagno; quindi mi chiedevo perché lei mi parla di colon irritabile? Grazie.
[#8] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, anche una cosidetta colite spastica rientra in questo genere di disturbi, la diarrea o la stipsi sono solitamente le problematiche associate che non obbligatoriamente devono essere presenti. Si faccia visitare con serenità, senza alcuna prevenzione e vedrà che probabilmente potrà avere qualche buon consiglio dallo specialista per migliorare i suoi sintomi, oppure lo stesso le indicherà in che verso dirigere le ulteriori indagini.
Saluti
[#9] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora dott. Sforza, le volevo chiedere ancora una cosa, nella precedente visita dall'urologo gli spiegai che quando avevo dolore forte prendevo OKI oppure AULIN, ma il dolore non cessava, allora lui mi consiglio' una fiala di Voltaren solo in caso di dolore forte. La domanda e' proprio questa, stamattina ho fatto un'iniezione di Voltaren ma il dolore mi si e' calmato solo per un'ora circa; lei cosa ne pensa? E' normale? Grazie ancora per la sua disponibilita'.
[#10] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
probabilmente sul suo dolore va gestito non solo con l'antidolorifico, ma in maniera più mirata una volta che le avranno identificato la reale diagnosi. Prenda l'antidolorifico solo se indispensabile e con il gastroprotettore.
Saluti