Utente 253XXX
Buongiorno vi prego aiutatemi, vi descrivo brevemnte la mia storia:
Premetto di essere una persona molto nervosa.

Circa 9 mesi fà mi alzo una mattina con giramenti di testa fortissimi, orecchio sx chiuso acufenei sempre all'orecchio sx e una confusione in testa pazzesca.
Allarmato mi rivolgo al mio medico curante il quale mi indica tutte le possibili cuase:

1) Mi rivolgo al mio otorino di fiducia il quale mi esegue l'esame ORL (nella norma) mi trova ipoacusia bilaterale faccio ABR e risonanza tutto negativo.

2) Mi rivolgo ad un fisiatra il quale mi visita non trova niente, faccio la risonanza alla cervicale e radiografia tutto negatvo se non la mia solita scogliosi, il quale dottore mi esclude possa essere la causa vista la mia sintomatologia.

3) Mi rivolgo da una neurologa mi fà tutte le prove dell'equilibrio anche in questo caso tutto negativo.

Parlando con il fisitra gli faccio notare che alla mattina mi alzavo sempre con dolore al collo e ai denti. Mi osserva un pò la masticazione e mi manda da un odontoiatra.

4) Vado da un primo odontoiatra, il quale nota un problema alla mia masticazione e segni di bruxismo.
Metto un byte, e intanto io inizio a massaggiarmi la parte sinistra della testa.

Iniziano a parssare confusione in testa orecchio chiuso e acufeni e in parte anche i giramenti di testa.

Arriviamo ad oggi, dopo aver messo il byte nell'ottobre 2007 come dicevo prima alcuni sintomi sono spariti, permane ancora oggi una tensione pazzesca, delle scosse sempre nella parte sinistra sopra all'orecchio e a vole come degli sbandamenti in particolare quando tolgo il byte. Non convinto della cosa mi rivolgo da un gnatologo il quale mi fà l'elettromiografia.

Dall'esame risulta uno squilibrio sulla parte sinistra quando la bocca è a riposa mentre si equilibra in fase di chiusura forzata.

Fatta tutta questa premessa vorrei porvi alcune domande:

1) Un problema di masticazione può davvero portare questi problemi?
2) Perchè se io tengo premuto la parte del muscolo interessato e muovo la testa non averto sbandamenti, mentre appena rilascio mi compare questa scossa?

3)Perchè se io premo il naso avverto anche in questo caso questa specie di scossa?

Insomma questo problema mi stà condizionando la vita quotidiana vi prego aiutatemi

Dimenticavo quando tolgo il byte mi sembra che l'osso penso il condilo sinistro mi esca dall'orecchio, non riesco più a trovare una posizione della bocca tale per cui non verto questa tensione.

Mi sono rivolto anche ad un osteopata il quale mi ha trovato due blocchi tra cui uno a livello cervicale C1 che mi stà sistemando con manipolazioni, ma onestamente non credo sia quello il problema.

Cordialmente
Cristian

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Hesham Almolla
24% attività
0% attualità
8% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
all'università statale di milano esiste un servizio di medicina tradizionale cinese, provate a porre il vostro problema li.
[#2] dopo  
Dr. Lorenzo Alberti
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
I suoi sintomi mi sembrano piuttosto "classici" di una disfunzione dell'apparato stomato-gnatico (la sua bocca, per intenderci). Sempre a Milano, all I.S.I. (Istituto Stomatologico Italiano) c'è un ottimo reparto di Gnatologia. Le consiglierei di chiedere del Dr. Roberto Cornalba.
[#3] dopo  


dal 2008
Grazie mille Dottori, a tal prorposito come già indicato gentilemnte dal Dottor Alberti sapreste indicarmi un bravo gnatologo nelle zone di como varese o lecco?

Cordialmente
Cristian Ripamonti
[#4] dopo  
Dr. Lorenzo Alberti
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Beh, proprio in questo portale sono presenti i dati del dr. Roberto Perroni, di Lecco, gnatologo di provata esperienza. Cordiali saluti.
[#5] dopo  


dal 2008
Egregi Dottori vi ringrazio per le Vostre risposte.
Dottor Alberti ho preso contatto con il Dottor Perroni con il quale ho un consulto il 23 Apreile, nella speranza di trovare davvero una persona pronta che sappia aiutarmi in modo più professionale.

Nel frattempo vi porgo il seguente quesito:

Come elencavo nella mia prima mail uno dei sintomi da me avvertito era il senso di orecchio chiuso e proprio l'orecchio sinistro.

Mi rivolsi a un ottorino, il quale mi visitò in modo approfondito vale a dire:
- Visita della gola e del naso con un sondino ora sò di preciso il nome
- Timpanogramma
- Prove di nistagmo
- Prova dell'udito
Dalla prova dell'udito mi trova una leggera ipoacusia neurosensoriale bilaterale
-Effetuo l'ABR la quale risulta negativa

Insomma la conlusione dell'ottorino è che l'orecchio si toppa per una deviazione al setto nasale e a causa di una rinite cronica.

Ancora oggi mi capita di avere questo aumeno della pressione nell' orecchio sinistro, e mi chiedo spero mi possiate autare a capire come può la masticazione portare a questo problema?
Ringraziandovi
Cordialmente
Cristian Ripamonti
[#6] dopo  


dal 2008
Gentile Dott. Alberti
come da sua indicazione mi sono rivolto al dottr Perroni.
Devo dire di aver finalmente incontrato una persona professionale seria e molto competente.
Veniamo al dunque, dop aver compilato dei moduli inizia la visita, facendomi le stesse domande del questionario da me compilato.
Mi controlla l'apertura della bocca eventuali scricchioli, mi tocca alcuni punti del collo della mandibola sia internamente che esternamente, insomma devo dire di essere molto soddisfatto della isita.
In conclusione il dottor Perroni mi dice che la mia mandibola è assolutissimamente in equilibrio, che non ci sono punti di pre contatto e che in sostanza secondo lui il grosso del mio problema è legato ad una attività di serramento piuttosto forte durante la notte, che di conseguenza si scarica sul tratto cervicale.

Detto questo mi ha consigliato di non usare più il byte per evitare l'insorgere mi corergga se sbaglio del cosidetto "morso doppio", di assumenre un tranquillante a dosi leggere e di continuare con lo joga.

Ora le chiedo davvero un attività di serramenteo può creare così tanta tensione a livello cervicale?
Secondo Lei è corretto togliere il byte?
Per risolvere il mio problema ci possono eseere altre strade?

Cordialmente
Cristian Ripamonti
[#7] dopo  
Dr. Lorenzo Alberti
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Si, il serramento può portare notevoli tensioni cervicali. Quanto al bite, se rigido e posto nell'arcata superiore,nei casi di bruxismo può, dopo un certo beneficio iniziale, addirittura peggiorare i sintomi. Personalmente in questi casi uso un bite termostampato in silicone (ammortizza l'urto) da portare periodicamente (nei momenti di maggior stress) nell'arcata inferiore. Lo yoga mi trova completamente d'accordo.
Cordiali saluti.