Utente 265XXX
Eg. dott.
alla fine di maggio mi è stato inserito un PM. con esito positivo in questi 4 mesi non ho riscontrato nessun problema, in questi giorni a una visita di controllo in cardiologia pur non rilevando problemi,a titolo preventivo mi è stato consigliato en esame di scientigrafia miocardio di perfusione a riposo e dopo stimolo ; a parte l'esame complesso ma per un portatore di PM. un cardiogramma sotto sforzo è compatibile, eventualmente un cardiogramma sotto sforzo farmacologico cos'è? distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Molto strano...la scintigrafia ha due limiti: quella con test da sforzo alla sua età è poco proponibile (eventualmente occorre eseguire quella da stress con infusione di farmaci i.v.); secondo, se lei ha un pacemaker che stimola il ventricolo destro costantemente oanche solo spesso, questo è sufficiente per dare dei falsi e quindi impedire l'interpretazione dei risultati della scintigrafia. Se è proprio necessario è più opportuno che faccia una coronarografia (ma questi consigli le sono stati forniti da un cardiologo ?).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 265XXX

Iscritto dal 2012
Eg dott.
sono molto soddisfatto della sua risposta mi ha chiarito molti dubbi,Le assicuro
le richieste sono state fatte da uno specialista in cardiologia,mi è stato richiesto
oltre alla scintigrafia un controllo con Holter cardiologico per 24 ore; Le chiedo
dottore essendo io portatore di PM , con questo esame a quali rischi vado incontro
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
A nessuno...ma qual è il razionale dell'Holter nel suo caso ? Continuano le mie perplessità. Il PM che lei porta oltre ad essere un sistema di stimolazione elettrica del cuore è anche un registratore continuo che permette di avere informazioni su questo monitoraggio (e quindi permette di stabilire anche se ci sono omeno aritmie e l'Holter potrebbe servire da approfondumento soloin caso di positività). Ora se il sospetto è una disfunzione non costante del sistema che non compare dall'interrogazione dello stesso mediante programmatore può essere accettabile effettuarlo, diversamente non comprendo cosa ci si aspetta dall'esame Holter....