Utente 209XXX
Buonasera,
mio nonno all'età di 83 anni gli è stato diagnosticato un mal funzionamento dei reni, il suo nefrologo è riuscito a migliorare la situazione e stabilizzarla per circa due anni e mezzo facendogli adottare una dieta bilanciata, fino a un mese fa quando dal controllo mensile del sangue e delle urine, alcuni valori sono risultati sfalzati, tra questi i globuli rossi e i globuli bianchi troppo bassi rispetto alla media. Proprio l'altro giorno ha rifatto le analisi mensili e oltre ai globuli rossi e bianchi che si sono abbassati ulteriormente, anche altri valori come la creatinina credo si sia alzata. La cosa che mi ha spaventata di più è stato un valore che da quanto ho capito dal medico, prestabilisce se una persona deve entrare in dialisi oppure no. Per ora gli ha dato delle iniezioni di EPO da fare.
La mia preoccupazione maggiore penso sia lecita... Mio nonno ha 86 anni, soffre di questa malattia da anni ormai, le iniezioni di EPO possono far male? Un'altra domanda che mi tormenta è se la dialisi alla sua età può essere pericolosa o comunque un rimedio per rimandare di poco ciò che sembra inevitabile...
So che senza i valori delle analisi vi è impossibile fare una diagnosi, ma vorrei sapere quali sono rischi.

Vi ringrazio tanto in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
16% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregio utente,
L'epoietina e' un farmaco fondamentale nel Pz con insufficienza renale cronica.il suo uso garantisce il raggiungimento di adeguati livelli emoglobina tali da determinare una buona qualità di vita; sul secondo quesito non riesco a capire il senso " di cio' che e' inevitabile..".affidatevi con fiducia al vs nefrologo e non abbiate paura.
Cordiali saluti
Remo luciani