Utente 272XXX
Lunedi 15/10 devo fare il quinto ciclo di chemio, dagli esami fatti ieri 11/10 risulta che il biomarcatore CA125 è alto premesso che negli esami precedenti era sempre nella norma.
il 3/05 di quest'anno ho subito un operazione nel quale mi hanno asportato due cisti ovariche, ovaie, tube, utero e collo dell'utero per un calcinoma sieroso al terzo stadio.
Mi chiedo come mai solo ora i valori si alzano dopo che sono sotto chemio ancora? non è che si sta formando ancora un tumore?
non ho fatto PET O TAC ne prima e ne dopo l'operazione.......
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
i dati che riporta sono insufficienti. Non riporta chiaramente la diagnosi istologica per il precedente tumore e nemmeno il tipo di chemioterapia eseguita. In particolare non riporta nemmeno il valore effettivo di Ca 125.
Se riporta qualcosa di più sarà possibile cercare di rispondere.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
la diagnosi istologica è:
carcinoma sieroso-papillare G3 bilaterale dell'ovaio con localizzazioni secondarie alla tuba di sinistra, alla sierosa del collo dell'uterino, all'omero e al meso-ovarico bilaterale.

l'esame istologico è stato fatto dopo l'operazione del 3 maggio 2012:
intervento chirurgico di laparotomia,isterectomia, annessiectomia bilaterale.

primo ciclo chemio fatta il 7 giugno 2012 310ml di pacitaxolo e carbonplatino non sò di preciso il 7 quanto era oggi è 150ml

secondo ciclo il 23 luglio perchè le trasminasi erano sempre alte percò in quella occasione il pacitaxolo è stato di 240ml il carbonplatino penso sempre 150ml

terzo ciclo il 3 settembre per i valori bassi del ptl 70.000 in quella occasione il pacitaxolo è stato di 200 ml carbonplatino 150 ml

quarto ciclo il 24 settembre (si sono rispettati i 21 gg da un ciclo e l'altro) pacitaxolo 200ml e carbonplatino 150ml

quinto ciclo il 15 ottobre pacitaxolo 200ml e carbonplatino 150ml

il valore del CA-125 è di 60 al 11 ottobre

aspetto risposta
grazie

[#3] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Questo valore del marcatore non è indicativo di sicura progressione di malattia. Tuttavia considerato il numero di cicli già fatti e quindi il tempo trascorso, molto probabilmente gli oncologi che l'hanno in cura decideranno, adesso o dopo il sesto ciclo, di fare una TC che è l'esame che può far vedere eventuale presenza di malattia. Molto probabilmente decideranno pure di ripetere a breve il dosaggio del marcatore anche per averne conferma del valore.
In ogni caso, importanti studi hanno da tempo evidenziato che la eventuale progressione di malattia è considerata tale solo dopo conferma con gli esami radiologici. L'incremento del marcatore, se confermato, può però rappresentare una spia che richiede attenzione.
Cordiali Saluti