Utente 198XXX
Salve, mio martito 66 enne cardiopatico da circa 18 mesi assume i seguenti medicinali nello specifico principi attivi di :
- Acido acetilsalicilico /Clopidogrel/ramipril/atorvastina e pantopranzolo.
Da tempo sta rinviando un estrazione di un dente molare per il quale ha già assunto più volte antibiotici per fermare l'infezione.
Il medico di famiglia gli avrebbe consigliato di aspettare ancora un altro po' invece al controllo gli avrebbero suggerito di non assumere per 3 gg prima dell' estrazione il medicinale CLOPIDOGREL.
Quale è il Vs. parere ...ovviamente il dentista non vuole assumersi responsabilità.
Grazie per la collaborazione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Dalla terapia da lei riportata devo immaginare che Suo marito sia affetto da cardiopatia ischemica e che probabilmente sia portatore di uno o più stent coronarici.
In ogni caso la terapia antiaggregante (acido acetilsalicilico e/o clopidogrel) va sospesa da 5 a 7 giorni prima della procedura odontoiatrica o chirurgica e va obbligatoriamente sostituita con eparina a basso peso molecolare per via sottocutanea.
Tempi, dosaggi e modalità di somministrazione di quest'ultima terapia andranno ovviamente prescritti dal medico che avrà l'opportunità di visitare il paziente "dal vivo".
Cordiali saluti